QR code per la pagina originale

Crysis 2: confermato il supporto ai server dedicati, ma solo se approvati da EA

EA annuncia il supporto ai server privati per il multiplayer di Crysis 2

,

“Sappiamo di avere molti fan che desiderano poter giocare alle modalità multiplayer di Crysis 2, in verione PC, su server dedicati: per questo siamo felici di annunciare in via ufficiale il supporto a questa feature, grazie alla partnership con decine di provider a livello globale”. Così Electronic Arts ha confermato, con un messaggio comparso sul sito ufficiale del gioco, l’integrazione del supporto ai server dedicati per il multiplayer di Crysis 2, ma esclusivamente attraverso le piattaforme messe a disposizione da 35 aziende specificate dal publisher.

Si tratta di una formula in qualche modo simile a quella adottata per le modalità online di Battlefield: Bad Company 2, destinata a far storcere il naso a chi vorrebbe poter gestire i server di gioco direttamente in prima persona.

Emergono inoltre informazioni in merito alla Nanosuit, ovvero la tuta che sarà possibile potenziare con i crediti acquisiti durante gli scontri. Pare che per completare al massimo l’evoluzione di tutti gli aspetti dell’equipaggiamento, tra i quali rispetto al primo Crysis figureranno nuove abilità speciali come la capacità di fiutare le tracce dei nemici, sarà necessario affrontare almeno 60 ore di gioco. Buone notizie, dunque, per gli amanti degli FPS longevi.

Notizie su: