QR code per la pagina originale

Obama, più wireless per tutti

Il presidente degli USA, Barack Obama, ha annunciato i piani per far accedere alla rete tutti gli americani: 18,2 miliardi saranno investiti nel 4G

,

Entro i prossimi cinque anni Barack Obama vuole raggiungere virtualmente tutti gli americani e fare in modo che tutte le imprese possano accedere alle reti wireless. Il presidente gli Stati Uniti d’America vuole insomma portare ogni singolo angolo del suo Paese nell’era digitale, per renderlo sempre più connesso e competitivo.

Nelle ultime ore, Obama ha dettagliato i piani che egli ha per finanziare l’espansione di Internet negli USA. L’intenzione è quella di investire 18,2 miliardi di dollari per assicurarsi che la quasi totalità degli americani sia presto raggiunta dalla rete wireless e per assicurarsi che la sicurezza pubblica a livello nazionale tragga beneficio dalla tecnologia. La sicurezza americana era ed è vulnerabile, dunque puntare sui servizi 4G rappresenta una perfetta opportunità per sviluppare e migliorare tutto il sistema. Solo per migliorare la sicurezza verranno stanziati 10,7 miliardi di dollari.

Gli obiettivi che il governo si è posto verranno raggiunti interamente nell’arco dei prossimi dieci anni, ma gran parte dei miglioramenti si vedranno già nel giro di cinque anni. La banda larga 4G coprirà nello specifico il 98% degli americani, anche quelli che vivono nelle zone rurali o povere e che non hanno i mezzi per usufruire delle telecomunicazioni. Verrà migliorata anche la banda larga destinata ai dispositivi mobile, liberando 500 MHz di spettro: la proposta è quella di mettere all’asta lo spazio in cui è possibile propagare il segnale wireless, ed entro i prossimi dieci anni tale piano dovrebbe portare nelle casse dello Stato circa 27,8 miliardi di dollari; di queste entrate, l’amministrazione vuole utilizzarne 9,6 miliardi per ridurre il deficit e 3 miliardi per stimolare l’innovazione tecnologica. Tale cifra è destinata infatti alla ricerca e allo sviluppo delle tecnologie wireless emergenti e delle applicazioni.

Il piano è dunque sia volto a migliorare la disponibilità della banda larga che a tagliare le spese federali e il fatto che i lavori verranno eseguiti da privati darà loro una nuova opportunità di guadagno ed occupazione. Si tratta di un piano ottimista che, se verrà rispettato, aumenterà di molto sia la stima nei confronti di Obama che la corsa degli Stati Uniti nel mondo tecnologico. In un intervento tenuto ieri alla Northern Michigan University, il presidente degli Stati Uniti ha sottolineato l’importanza della tecnologia wireless: «mettere in contatto il nostro paese non è mai stato facile, pensate a quando è stata costruita la ferrovia per collegare ovest e est, a quando tutti gli stati sono stati raggiunti dall’elettricità, quando abbiamo costruito le strade: nessuna di queste conquiste è avvenuta per caso. Ma questo è il 21esimo secolo e non possiamo pensare di far crescere l’economia del futuro sulle infrastrutture del passato, le imprese devono poter spostare informazioni, merci e persone il più velocemente possibile».

Fonte: White House • Notizie su: