QR code per la pagina originale

Il futuro di Windows Phone 7

Nel futuro di Windows Phone 7 c'è una maggiore integrazione di Twitter, l'introduzione di IE9, il copia/incolla e app multitasking

,

Steve Ballmer non fa sconti a Windows Phone 7: il primo miglio è stato percorso, ma la maratona è ancora lunga. Il CEO Microsoft si è presentato al Mobile World Congress di Barcellona pieno di entusiasmo per l’accordo siglato con Nokia, ma ben sa che prima di giungere a distribuire device all’altezza della sfida ai vertici serviranno ancora lunghi mesi di sviluppo. Nel frattempo WP7 dovrà essere migliorato e nuove funzioni dovranno essere implementate su di un sistema operativo che non ambisce certo a fare soltanto da comparsa in un settore oggi dominato da Apple e Google con iPhone e Android.

Ballmer non ha per la platea soltanto informazioni di contesto, però: Microsoft porta all’evento di Barcellona indicazioni specifiche sul futuro prossimo di WP7, indicando quelli che saranno gli aggiornamenti previsti per i prossimi mesi (non vengono fornite informazioni più specifiche in quanto a tempistica) e soprattutto delineando le potenzialità che il gruppo intende ad andare ad esprimere nella propria dimensione mobile.

La roadmap, anzitutto, prevede obiettivi specifici da raggiungersi in tempi brevi:

  • Funzionalità di copia/incolla, in arrivo entro pochi mesi;
  • Integrazione di Twitter all’interno dell’hub “People” al pari di Facebook ed altri servizi (entro il 2011);
  • Supporto per i documenti Office nel cloud (entro il 2011), andando pertanto oltre l’attuale semplice integrazione di oneNote;
  • Miglioramento dell’esperienza di browsing grazie all’introduzione di IE9 (entro il 2011), con tanto di demo del futuro browser mobile per WP7;
  • Una nuova ondata di applicazioni multitasking (entro il 2011), il che significa semplicemente l’apertura del multitasking anche a sviluppatori terzi; Microsoft spiega che se tale opzione non era ancora stata attivata è per la persistenza di dubbi legati alla durata delle batterie, ma il problema sarebbe ormai definitivamente fugato;
  • Raggiungimento di un significativo volume di Nokia Windows Phone entro il 2012.

Gli aggiornamenti saranno distribuiti sostanzialmente in due tornate: la prima è ipotizzata già entro il mese di marzo e sarà battezzata “NoDo”; la seconda giungerà invece presumibilmente verso la fine dell’anno e sarà denominata “Mango”.

Microsoft spiega nel proprio comunicato ufficiale di appoggio alla relazione di Steve Ballmer che il tasso di soddisfazione degli utenti utilizzanti smartphone Windows Phone 7 è pari al 93%, un tasso dunque estremamente alto che premia lo sforzo del gruppo di portare a compimento un sistema operativo tanto diverso quanto innovativo, tanto peculiare quanto immediatamente soddisfacente.

Fonte: Microsoft • Via: ZDNet • Notizie su: