QR code per la pagina originale

Skype, la Francia lo dichiara fuorilegge

,

Skype, nel corso degli anni è diventato un qualcosa di più di un semplice servizio di chat, ma piuttosto un vero e proprio big delle telecomunicazioni. Skype infatti, offre veri e propri servizi di comunicazione su linea Voip a tariffe molto convenienti, fornendo anche un vero e proprio numero geografico. Ma se da semplice servizio di chat, Skype è diventato il colosso informatico che tutti conosciamo, dovrebbe forse iniziare a sottostare alla leggi e regole che vengono applicate ai tradizionali gestori di telefonia.

A pensare questo è la Francia, o meglio la loro autority delle telecomunicazioni, che ha affermato che Skype opera al di fuori del diritto francese ed è dunque da considerarsi fuorilegge. Parole e giudizi pensatissimi che potrebbero in qualche modo influenzare anche le autority dei restanti Paesi europei, tra cui anche quella italiana.

A dire la verità, l’accusa è molto vecchia, e risale al 2007, così come la denuncia alla Procura della Repubblica Francese. L’allora procedimento, però si interruppe perchè Skype cambiò sede e trasferì i propri uffici in Lussemburgo.
Il caso ora si riapre, poiché Skype sarebbe sul procinto di venire quotata in borsa e la Commissione statunitense per i titoli e gli scambi (SEC), fa sapere che Skype dovrebbe in qualche modo risolvere i suoi problemi, pena una riduzione del valore.

Inoltre, è sotto gli occhi di tutti, l’antipatia dei gestori di telefonia tradizionali nei confronti di Skype, che viene vista come una grave minaccia. Ricordiamo, tanto per citare alcuni casi, i blocchi alle chiamate Voip sulle reti 3G di moltissimi gestori europei.
Ma quali sono le accuse che la Francia muoverebbe contro Skype?

L’AGCOM francese, fa sapere, che Skype non avrebbe risposto alla richiesta di “dichiarazione obbligatoria“, a cui devono sottostare tutti i gli operatori elettronici che lavorano o operano sul territorio francese. Skype inoltre dovrebbe sottostare a tre regole fondamentali: dovrebbe garantire le intercettazioni dei propri utenti in caso di gravi motivi di sicurezza, dare la possibilità di chiamare i numeri di emergenza e consentire la number portability.

Skype, è dunque nuovamente sotto pressione, ma questa volta i problemi sembrano essere davvero pesanti. Come andrà a finire? Voi che ne pensate?

Notizie su: