QR code per la pagina originale

Il giorno dell’iPad 2. E di Steve Jobs

Steve Jobs potrebbe partecipare nelle prossime ore all'evento di presentazione dell'iPad 2. Al momento non vi sono però conferme.

,

Il 2 marzo è arrivato. Entro poche ore l’iPad 2 sarà svelato al pubblico dello Yerba Buena di San Francisco e l’evento toglierà definitivamente i veli sulla nuova generazione del tablet di Cupertino. Ma improvvisamente spunta una novità per molti versi inattesa: Steve Jobs potrebbe essere parte dell’evento, partecipandovi nonostante abbia chiesto esplicitamente di essere sollevato dai propri incarichi per motivi di salute.

L’ipotesi non è al momento confermata. Steve Jobs parteciperebbe all’evento in qualità di attore non protagonista, lasciando spazio sul palcoscenico a Tim Cook e le luci della ribalta all’iPad 2. Ciò nonostante è evidente il fatto che la sola presenza di Jobs andrebbe ad eclissare parzialmente il protagonista primo della giornata: la tecnologia. Ma potrebbe essere questo un costo da pagare: le polemiche che hanno coinvolto l’azionariato Apple a proposito della successione di Jobs nel ruolo di CEO si sono fatte pressanti e la presenza di Jobs potrebbe allontanare in parte le voci di un suo prossimo allontanamento dall’azienda.

Steve Jobs non ha fatto sapere quali siano esattamente i problemi di salute che lo costringono lontano da Cupertino. Le sue ultime comparse lo hanno visto smagrito ed indebolito, incerto nei movimenti e chiaramente sofferente. Una sua comparsa allo Yerba Buena potrebbe confermare o smentire tali sensazioni, ma sarebbe comunque una presenza di chiaro impatto mediatico poiché romperebbe il silenzio attorno alla figura dell’iCEO.

[polldaddy poll=4639748]

Dall’evento ci si attendono novità relative all’iPad 2, a MobileMe, ad iOS. Potrebbero essere molte le cose importanti da annunciare, ma la figura di Steve Jobs sarà a questo punto un’ombra concreta sull’evento. O una luce inaspettata sugli annunci previsti.

Fonte: All Things Digital • Immagine: All Things Digital • Notizie su: