QR code per la pagina originale

CeBIT 2011: ASUS punta su tablet 3D e quad core

,

Ormai il trend del mercato è chiaro: le vendite di tablet supereranno quelle dei netbook in pochi anni. ASUS, il principale produttore dei piccoli notebook, non vuole quindi farsi trovare impreparata e impegnerà le sue risorse sul mercato dei tablet.

L’azienda taiwanese offre già un tablet con sistema operativo Windows 7, ma il futuro sarà certamente Android. Entro il 2011 ASUS annuncerà un prodotto con processore quad core e display 3D.

I piani futuri sono stati illustrati da Jerry Shen, CEO di ASUS, che durante un’intervista rilasciata al CeBIT ha parlato della possibilità di realizzare prodotti per ogni tipologia di utente grazie alla libertà di scelta tra sistemi operativi e piattaforme hardware:

La nostra forza consiste nell’offrire agli utenti una scelta. Ad esempio, al 30% degli utenti piace ancora una tastiera fisica. Apple realizza ottimi software, ma noi siamo avanti sull’hardware. Abbiamo una chance di vittoria grazie al supporto di Qualcomm, NVIDIA e Intel da parte di Android. Apple ha il suo processore e questa è la loro debolezza.

Shen ha quindi annunciato lo sviluppo di tablet Android con schermo 3D e chip multi core. Inizialmente verrà utilizzato un processore dual core, ma in futuro saranno realizzati tablet con SoC (System-on-Chip) quad core (molto probabilmente con NVIDIA Kal-El). Ciò è necessario per garantire una migliore qualità nella riproduzione di video full HD.

Per quanto riguarda gli smartphone, per tutto il 2011 ASUS svilupperà prodotti basati su Android. I primi terminali Windows Phone 7 arriveranno solo nel 2012. I processori Atom invece troveranno posto nei prossimi netbook con sistemi operativi Android e MeeGo.

Notizie su: