QR code per la pagina originale

Silicon Sisters, una software house per sole donne

8 marzo, festa della donna, uno sguardo a una software house tutta al femminile

,

Nasce a Vancouver uno studio di sviluppo dedicato alla realizzazione di titoli destinati a un pubblico femminile. Il primo progetto School 26, una sorta di RPG ambientato nel mondo della scuola, non ruberà probabilmente la scena a giochi del calibro di Dragon Age 2, ma considerando la festa della donna che si celebra proprio l’8 marzo, è con piacere che segnaliamo un’iniziativa tanto particolare.

L’idea è di Brenda Bailey Gershkovitch e Kirsten Forbes, le due fondatrici di Silicon Sisters, che in un’intervista rilasciata sulle pagine di TheStar spiegano così le motivazioni che le hanno spinte a fondare una software house: “Ad eccezione del social gaming e dei titoli casual, il mondo dei videogiochi non tiene conto del pubblico femminile. Sappiamo che molte donne sono appassionate hardcore gamer, ma noi ci rivolgiamo a tutte le altre, a coloro che non si sono mai avvicinate ai videogiochi più tradizionali”.

Eppure, il gentilsesso ha dimostrato più volte di non aver nulla da invidiare all’altra metà del cielo (se non in termini prettamente numerici) in merito alle capacità videoludiche. Un esempio? Kristen, divenuta celebre per essere stata una delle prime donne a tagliare il traguardo dei 200.000 punti accumulati sul proprio account Xbox Live.

Notizie su: