QR code per la pagina originale

Firefox, finalmente 4.0

Mozilla ha rilasciato la versione ufficiale di Firefox 4.0, la milestone che chiude una lunga parentesi di sviluppo per il rilancio del browser.

,

Firefox 4 è tra noi. Mesi di sviluppo ed una dozzina di beta hanno portato la versione 3.6 verso la nuova 4.0, nuovo punto di partenza su cui Mozilla intende costruire il browser che verrà. La parabola di Firefox è infatti ad un punto culminante: la crescita è andata stabilizzandosi, Firefox è oggi il leader tra i browser in Europa e Chrome rappresenta una minaccia da guardare ormai da vicino.

Del nuovo Firefox 4 si sta ormai tutto o quasi: motore JavaScript JagerMonkey in grado di promettere performance sei volte migliori rispetto alla versione precedente, supporto del “Do Not Track” in difesa della privacy degli utenti, sistema Sync per la sincronizzazione delle impostazioni e delle esperienze di navigazione su più postazioni, accelerazione hardware, supporto nativo del formato WebM e nuova organizzazione grafica dell’interfaccia. Firefox 4 promette inoltre protezione dai crash causati da plugin quali Flash, Quicktime o Silverlight e pieno supporto di OpenType e delle transizioni CSS.

La velocità è uno degli elementi essenziali della nuova milestone perché è su questo aspetto particolare che si stanno concentrando le attenzioni dei principali concorrenti, Google Chrome in primis. A tal proposito il team Mozilla si dice sicuro della bontà del lavoro compiuto: «Con tempi di avvio ridotti, una visualizzazione più rapida degli oggetti grafici e un miglioramento sostanziale nella velocità di caricamento delle pagine, Firefox 4 garantisce un incremento di prestazioni che noterai immediatamente. A partire dall’introduzione dei Compartment JavaScript, a una più efficiente gestione degli oggetti Javascript per il supporto a ECMAScript5, fino ad arrivare alla realizzazione del nuovo motore Javascript, JagerMonkey, abbiamo lavorato duramente “sotto il cofano” per realizzare il più potente Firefox di sempre».

Sottolinea inoltre Webnews.it:

Altre novità visibili riguardano l’arrivo di un nuovo gestore di estensioni (ora più integrato con l’aspetto del browser), la possibilità di “bloccare” determinati tab trasformandoli in “application tab” e l’introduzione di Firefox Panorama, l’equivalente dei desktop virtuali per un browser: grazie a questa funzionalità possiamo infatti organizzare in gruppi i nostri tab, semplificando la vita di chi ama avere molte pagine aperte contemporaneamente

Il download di Firefox 4 è immediatamente disponibile anche in lingua italiana.

D’ora innanzi, però, Mozilla intende accelerare lo sviluppo del browser ed ha già comunicato un nuovo piano di update che dovrà portare entro fine 2011 all’approdo alla versione 7 del software. L’idea comunicata alla community degli sviluppatori è quella di procedere con cicli di sviluppo della lunghezza di 16 settimane, rendendo così più ritmico e scandito l’incedere dei lavori.

Fonte: Mozilla • Via: oneOpenSource.it • Notizie su: ,