QR code per la pagina originale

iOS 4.3.1 sarà rilasciato entro poche settimane

iOS 4.3.1 potrebbe essere rilasciato a breve. Tra le possibili novità la correzione dei bug che permettono il jailbreak e lo sblocco della baseband.

,

iOS 4.3 è stato rilasciato da pochi giorni, ma ben presto potrebbe essere seguito da un ulteriore aggiornamento. Fonti vicine ad Apple parlano infatti di un possibile update del sistema operativo mobile di Cupertino, mirato prevalentemente alla correzione di alcuni bug riscontrati in queste settimane di utilizzo, con un occhio di riguardo verso il jailbreak.

Proprio la vulnerabilità sfruttata dagli hacker del Dev-Team per il jailbreak su iPad 2 potrebbe essere tappata, impedendo di fatto l’utilizzo di tale procedura sulla seconda generazione di tavolette con la Mela aggiornate ad iOS 4.3.1. Possibile che dopo il rilascio dell’aggiornamento, tutti gli iPad 2 prodotti negli stabilimenti portino con sé già tale versione del sistema operativo, permettendo così ad Apple di commercializzare un dispositivo privo a priori del bug che permette l’esecuzione del jailbreak.

Diversi, poi, i bug corretti per migliorare le prestazioni dei device. In particolare Apple potrebbe fornire un aggiornamento per la badeband di iPhone 3GS e del primo iPad, ovvero di quella parte del firmware che si occupa della gestione delle reti di comunicazione e della telefonia. Anche in questo caso si tratterebbe di una mossa strategia da parte di Cupertino: l’utilizzo di dispositivi acquistati all’estero è legato infatti allo sblocco della baseband e l’aggiornamento in questione potrebbe rendere vano ogni tentativi di sblocco. Le altre correzioni pensate da Apple riguardano invece la gestione della memoria e la compatibilità con altre applicazioni.

Benché non sia menzionato tra le possibilità novità in arrivo, il problema dell’eccessivo consumo energetico dei dispositivi basati sulla versione 4.3 potrebbe trovare la propria soluzione nel prossimo update di Cupertino. I cali dell’autonomia dei device coinvolgono un numero crescente di utenti e per il gruppo urge un rimedio a breve termine.

L’aggiornamento potrebbe essere rilasciato nel corso delle prossime settimane.

Fonte: BGR • Notizie su: