QR code per la pagina originale

YouTube Orchestra: 33 milioni di spettatori in streaming

Evento straordinario il concerto a Sidney della Orchestra sinfonica di YouTube. E una sorpresa: dopo gli USA e la Germania, il paese con più spettatori è stata l'Italia.

,

A una settimana dallo straordinario concerto in diretta della Orchestra Sinfonica di YouTube, arrivano i primi dati di ascolto e sono decisamente interessanti. Il concerto di Sidney ha avuto 33 milioni di utenti streaming nelle oltre due ore dell’evento, in 189 paesi del mondo.

È il blog di YouTube a fornire questi dati, che riassumono una delle operazioni più complesse e affascinanti del social network di proprietà di Google, fatta di crowdsourcing, di arte, di tecnologia, di crossmedialità.

La scenografia, le luci, il rapporto creativo, mai visto prima d’ora a questo livello, fra l’esecuzione dal vivo in teatro e quelle in diretta online con altri musicisti e cantanti, hanno reso il concerto anche una grande sperimentazione delle possibilità concesse da Internet per rendere più attraente la musica classica agli occhi delle nuove generazioni.

Il concerto dello scorso 20 marzo (il cui gran finale si può vedere in differita sul canale YouTube) è stato uno degli eventi più seguiti nella storia dello streaming, con quasi tre milioni di spettatori da device mobili: da soli più dell’intera popolazione australiana, il paese che ospitava l’evento.

Per comprendere quanto può fare un social network per diffondere una cultura musicale non facile come quella classica, basti pensare che il totale dei dati trasferiti è stato di 422 terabyte, l’equivalente di 145 milioni di file MP3 di musica classica, come fossero spediti a ciascuno, gratuitamente, in tutto il mondo.

C’è anche un dato curioso sui paesi più attenti al concerto: dopo Stati Uniti (per ragioni di proprietà e popolarità) e Germania (la cui passione musicale non teme confronti), al terzo posto nella classifica delle nazioni che hanno seguito con più spettatori c’è l’Italia.

A dimostrazione di come il nostro paese, nonostante le croniche difficoltà di espansione della banda larga, abbia grandi potenzialità e mostri sempre una particolare attenzione a tutto quel che accade dalle parti del Web 2.0.

Notizie su: