QR code per la pagina originale

Canon Ixus 220 HS – Prova prodotto

,

Canon Ixux 220 HS

La gamma Ixus di Canon, apprezzata da tutti gli appassionati che cercano versatilità e prestazioni elevate da una fotocamera compatta, è stata rinnovata e ampliata con il nuovo modello Canon Ixus 220 HS, dal design elegante e sottile.

Il design è quello classico che ha fatto conoscere le compatte Ixus: ultra-sottile e raffinato, con un solido corpo di acciaio inossidabile che abbiamo apprezzato sin dalla prima presa in mano. Lo stile è armonizzato con caratteristiche tecniche avanzate: infatti, troviamo HS System Canon, un inedito sensore CMOS da 12,1 Mpixel, la registrazione di video Full HD con audio stereo, e apprezzate funzionalità di scatto ad alta velocità.

La struttura estremamente compatta della Canon Ixus 220 HS – spessore di soli 19,5 mm – ospita un sorprendente zoom ottico 5x ultra-grandangolare con focale minima di appena 24 mm, che rende questa macchina fotografica digitale una delle più versatili e maneggevoli della sua categoria.

Per parlare nel dettaglio del HS System, è una combinazione ottimizzata di più elementi: un sensore d’immagine ad alta sensibilità e una potente tecnologia d’elaborazione DIGIC 4.

L’approccio adottato sulla Canon Ixus 220 HS è brillante e produce apprezzabili risultati sul campo, come abbiamo potuto valutare nei nostri scatti di prova al Photoshow, con difficili condizioni di luce. In pratica, il sensore CMOS retroilluminato consente di ridurre il rumore fino al 60% a ogni sensibilità ISO, con le immagini catturate che appaiono più pulite e definite. Si possono usare, dunque, ISO più elevati su una categoria di prodotto che storicamente soffre di un rapporto segnale/rumore poco favorevole a causa della ridotta dimensione del sensore: la qualità è sorprendente fino a 400 ISO, e come conseguenza si riduce l’effetto mosso grazie alla possibilità di sfruttare con successo sensibilità più elevate.

Il processore DIGIC 4 invece agisce sulla velocità d’elaborazione, sulla tonalità e fedeltà dei colori, sulla bassa rumorosità, così come sulla reattività e nello scatto ad alta velocità: in modalità raffica Hi-Speed la Canon Ixus 220 HS registra fino a 8 fps a 3 megapixel, a piena risoluzione si passa invece a 3,4 fps fino a esaurimento del buffer di memoria (circa tre secondi verificati).

Sulla Canon Ixus 220 HS abbiamo apprezzato anche l’ottica grandangolare 24x con zoom ottico 5x, discretamente luminosa (f:2,7-5,9), corredata di uno stabilizzatore ottico: reattivo e con una precisa messa a fuoco, utilizzabile con successo alla massima estensione – 120 mm – con la stabilizzazione che compensa con successo le vibrazioni per scatti nitidi.

Sul retro troviamo un monitor LCD PureColor II G da 2,7”, ottimo nella fedeltà dei colori e nell’ampio angolo di visione, meno per la risoluzione, “solo” 230 mila punti. Il controllo avviene tramite menu semplici e intuitivi, come da tradizione Canon, per accedere a tutti i principali parametri di scatto e agli automatismi integrati, tra cui Smart Auto che valuta ogni situazione di ripresa tenendo conto di molteplici fattori e seleziona le impostazioni ottimali da 32 variabili, per aiutare i fotografi alle prime armi a catturare l’immagine perfetta.

Durante la nostra prova al Photoshow di Milano abbiamo anche valutato le capacità di ripresa video della piccola Canon Ixus 220 HS: premendo sul pulsante dedicato registra clip Full HD 1.080p a 24 fotogrammi il secondo con audio stereo, potendo contare sullo zoom ottico e sullo stabilizzatore d’immagine Dynamic IS durante le proprie riprese, per ottenere risultati apprezzabili per nitidezza e fluidità quando si registra mentre si è in movimento.

La Canon Ixus 220 HS è disponibile a un prezzo indicativo suggerito al pubblico di 217 euro IVA inclusa.

Notizie su: