QR code per la pagina originale

iPad 2, il giudizio di AltroConsumo

AltroConsumo premia l'iPad 2 come il miglior tablet attualmente sul mercato, ma consiglia ai possessori di iPad di non passare alla nuova versione.

,

Se AltroConsumo opera nell’interesse dei consumatori, a maggior ragione risulta interessante il giudizio espresso in relazione all’iPad 2, dispositivo che solletica più di ogni altro l’istinto all’acquisto da parte dell’utenza. Ed il giudizio dell’associazione è tutto fuorché scontato:

In vendita anche in Italia iPad 2, la nuova versione della tavoletta di Apple che tanto successo ha avuto negli ultimi mesi. Si tratta senza dubbio di un miglioramento di quello che già era un prodotto molto valido, uscito vincitore dal nostro test con gli altri tablet. Ma se hai già la prima versione non vale la pena cambiare.

L’opinione è pertanto direzionata con estrema chiarezza: sebbene l’iPad 2 si configuri ad oggi come la miglior scelta disponibile sul mercato italiano, tuttavia il prezzo non sembra giustificare la scelta di passare dall’iPad all’iPad 2. Il salto generazionale sarebbe pertanto sì all’insegna dell’evoluzione, ma i miglioramenti apportati non sono considerati tali da motivare un nuovo investimento nella nuova tavoletta scartando dopo pochi mesi quella precedentemente acquisita.

La disamina AltroConsumo premia anzitutto le performance: «Per chi è abituato al vecchio iPad la differenza salta all’occhio, o meglio: al dito. iPad 2 sembra molto più scattante e rapido nel rispondere al tocco». Premiata, inoltre, la fattura strutturale del tablet: «Esternamente, iPad 2 è notevolmente più sottile, una sensazione accentuata dai bordi arrotondati. Questa sottigliezza non va ai danni della sua solidità: iPad 2 dà la stessa sensazione di robustezza dell’originale». Nessun confronto, inoltre, con la concorrenza:

[…] tre cose appaiono chiare sin d’ora:

  • iPad 2 è un netto miglioramento di quello che già prima era il miglior tablet sul mercato;
  • dal punto di vista delle applicazioni, per iPad ne esistono decine di migliaia, per tablet Android pochissime. È lecito supporre che la situazione migliorerà col tempo, ma a breve termine non c’è paragone;
  • sul versante prezzi, iPad sembra ancora più duro da battere. La nuova tavoletta di Apple, nelle sue varie versioni, è in vendita agli stessi prezzi della precedente. Prezzi che difficilmente i produttori di tavolette di pari dimensioni riusciranno a battere.

I difetti sono riscontrati da AltroConsumo soprattutto nella fotocamera, definita «di qualità non eccelsa». L’associazione premia insomma il tablet, pur sconsigliando il grande salto ai possessori del primo iPad: le novità introdotte non giustificano una nuova spesa. Per chi invece intende sperimentare per la prima volta l’ebrezza dei tablet, e per chi in queste ore sta vagliando le opportunità di acquisto soppesando il budget da investire, il consiglio è organico e dettagliato:

Se devi acquistare un tablet e proprio non hai un’avversione specifica nei confronti di prodotti con sistema operativo iOS, consigliamo senz’altro l’acquisto di iPad 2. Pendi la versione solo wifi se già hai una rete wireless in casa e non ti interessa collegarti a internet in mobilità. Diversamente, scegli la versione wifi + 3G, abbinandola a una tariffa flat (un tot fisso al mese per navigazione senza limiti). In entrambi i casi, meglio puntare sulla versione con minor quantità di memoria (16 GB): quel poco di memoria in più che offrono le versioni più di punta non valgono la spesa. Ricapitolando: a seconda delle tue esigenze, consigliamo o la versione wifi da 16 GB (479 €) o la versione wifi + 3G da 16 GB (599 €). Spendere 100 o 200 euro in più per le versioni da 32 e 64 GB non vale la pena.

Fonte: AltroConsumo • Notizie su: