QR code per la pagina originale

La risposta Google al “Mi piace” è un “+1”

Google annuncia il pulsante "+1", l'alter-ego di Mountain View rispetto al "Mi piace" di Facebook. Il servizio è al momento in prova.

,

La risposta Google a Facebook è arrivata. Il tentativo per mettere da parte il “Mi piace” si chiama “Plus one” ed è rappresentato da un “+1” che il motore di ricerca si appresta a presentare sui risultati delle ricerche. L’icona comparirà al fianco dei risultati quanto l’utenza compone le proprie query e consentirà all’utenza di raccomandare particolari risultati operando nel medesimo modo con cui opera l’omologo “mi piace”.

Cliccando sulla speciale icona la raccomandazione sarà pubblica ed andrà ad indicare informazioni aggiuntive circa i gusti e le abitudini della persona loggata. Google avrà così a disposizione dati nuovi su cui forgiare i propri algoritmi. I click saranno anzitutto utilizzati per migliorare l’offerta pubblicitaria del gruppo: avendo a disposizione profili più dettagliati, Google potrà scegliere con maggior efficacia gli annunci. Ma non solo: in futuro Google potrebbe anche valutare di utilizzare i dati accumulati sui “+1” per modificare il ranking delle pagine sul motore, cosa che inizialmente non sarà però realizzata.

Google +1

Icona del Google +1

Il pulsante inizierà poco alla volta a comparire presso la versione in lingua inglese del motore, iniziando così a raccogliere i primi “+1”. Ogni click comparirà anzitutto su Google Profile, arricchendo l’identità dell’utente e lasciando traccia visibile online. Una volta cliccato un “+1”, infatti, la cosa sarà resa visibile agli altri utenti con cui si è attivato un contatto, dando così vita alla dinamica “social” che si cerca nel nuovo strumento. La scomparsa delle stelline dal motore (segnale definitivamente depennato dal motore nelle settimane scorse) lascia pertanto spazio al nuovo indicatore: una diversa filosofia, una nuova rappresentazione, un nuovo funzionamento ed utilità moltiplicata.

Per sperimentare fin da subito il pulsante occorre aderire all’apposito esperimento con un “opt-in” volontario. Una volta contratta l’adesione è sufficiente effettuare una ricerca su Google.com per visualizzare il pulsante “+1” e cliccarlo per effettuare le proprie prime raccomandazioni.

Google Plus One

Google +1 affianca i risultati delle ricerche

A differenza del “Mi piace”, il pulsante Google è al momento integrato soltanto nel motore di ricerca, ma è facilmente prevedibile per il futuro una estensione del progetto tale da consentire l’uso del “+1” anche su qualsivoglia sito Web che intenda avvalersi del servizio. Così facendo Google potrà far proprio un pulsante che sostituisce in tutto e per tutto quel “Mi piace” per cui non è stato possibile giungere ad un accordo: la sfida a Facebook si fa più radicale e completa.

Fonte: Google Official Blog • Notizie su: