QR code per la pagina originale

PosteMobile propone il tablet Tabula

PosteMobile propone il tablet Tabula, un device di basso profilo la cui appetibilità è legata perlopiù alla navigazione gratuita per 1 anno.

,

Anche PosteMobile vuol mordere il mercato dei tablet. Il tentativo è semplice, basato sul low cost e mettendo nelle mani dell’utenza un device utilizzabile per un anno senza costi di connessione. Sta in questo dettaglio l’unico vero punto di forza dell’offerta, la quale di per sé non sembra altrimenti concorrenziale rispetto alle altre soluzioni disponibili sul mercato.

Il tablet proposto da PosteMobile è un ZTE V9 denominato “PM1152 Tabula“. Lo schermo è di 7 pollici, definizione 800×480, 403 grammi di peso, 192x110x12.6 millimetri di dimensione. Il device, dotato peraltro di fotocamera posteriore da 3MP, ha 512MB di RAM, 2GB di memoria interna espandibile tramite MicroSD e batteria che garantisce 500 ore in stand-by. Il sistema operativo adottato è Android 2.1, il che ben evidenzia il basso rango del tablet rispetto a qualsivoglia soluzione rivale.

Il Tabula di PosteMobile consente soltanto operazioni estremamente semplici e la stessa scheda tecnica esclude per il tablet la possibilità di visualizzare documenti. No ai video, fotocamera senza zoom né flash. Rispetto alla concorrenza propone però una caratteristica aggiuntiva: la possibilità di effettuare telefonate, rendendo il tutto una sorta di ibrido tra una piccola tavoletta ed un ingombrante smartphone.

Se il tablet appare pertanto sul limite basso dell’offerta finora incontrata sul mercato italiano, tuttavia PosteMobile spera probabilmente di riuscire a far proprio qualche utente ispirato dal basso costo dell’operazione. L’opzione Mobile 1GB (attivabile fino al 15 ottobre) prevede infatti 1 anno di navigazione gratuita con il limite di 1GB mensile previo acquisto di SIM PosteMobile al prezzo di 15 euro con 15 euro di traffico telefonico incluso. Al termine dei 12 mesi il costo della navigazione sarà pari a 9 euro al mese. L’acquisto del device prevede invece una spesa pari a 349 euro.

Con un investimento leggermente superiore è possibile accedere a tablet di ben altra caratura, di caratteristiche profondamente diverse e di potenziale estremamente superiore, oppure a smartphone di fascia media con sistemi operativi più evoluti e dimensioni minori. La peculiarità del prodotto e la possibilità di navigare gratuitamente per un anno potrebbero comunque trovare sacche di appetibilità presso utenza meno esigente, aprendo così anche al Tabula un piccolo spiraglio sul mercato.