QR code per la pagina originale

RockMelt, il browser social si aggiorna

Il browser sociale Rockmelt si aggiorna alla Beta 2 migliorando l'interazione con i social network ed introducendo la funzione View Later.

,

È stata rilasciata la Beta 2 di RockMelt, il browser social basato su Chromium che fa leva su piattaforme di successo quali Facebook e Twitter. Quello che è il più importante aggiornamento introduce novità per il client Twitter e l’integrazione con Facebook, nonché una nuova funzione denominata View Later che consente all’utente di salvare sul PC le pagine web visitate per leggerle in futuro, comodamente offline.

Per quanto riguarda Twitter, adesso è possibile utilizzare l’API Real-Time che mostra in modo istantaneo gli aggiornamenti degli utenti inviati sulla piattaforma, ed è disponibile un’interfaccia utente ridisegnata che, mediante nuove schede, rende più facile l’accesso alle citazioni e ai messaggi diretti. L’integrazione di RockMelt con Facebook viene poi migliorata con una nuova chat integrata sul browser, volta a semplificare le conversazioni di gruppo; la chat potrà anche essere trascinata al di fuori della barra di navigazione e trasformata in una finestra a sé stante. Vi sono poi delle notifiche poco ingombranti che segnalano all’utente quando arrivano messaggi sul social network in blu; RockMelt ha scelto proprio delle piccole icone per evitare che queste possano infastidire l’utente durante la normale navigazione.

Rockmelt

Interfaccia Rockmelt

La terza modifica nella nuova release di RockMelt riguarda un ripensamento dei segnalibri. Molti utenti oggi li hanno accantonati in favore di applicazioni come Instapaper, che consentono di salvare le pagine web per rileggerle in seguito senza doverle aggiungere in modo “permanente” nei segnalibri, dunque ai piani alti di RockMelt hanno pensato di agevolare l’utenza e integrare direttamente sul browser una funzione simile, denominata View Later.

Eric Vishria e Tim Hows, i due fondatori del progetto, hanno spiegato che il loro obiettivo era quello di ripensare il browser in modo da rendere l’esperienza dell’utente ancora più interattiva, obiettivo centrato con la Beta 2. Invece infatti di dover necessariamente visitare i propri siti e social network preferiti per vedere se gli amici hanno pubblicato qualcosa o meno, adesso gli utenti verranno semplicemente avvertiti con un’apposita notifica e, al contempo, potranno chiacchierare con gli altri con la Facebook Chat direttamente dalla barra del browser, senza dover aprire una scheda apposita.

Vi era molta attenzione su RockMelt quando è stato lanciato, poiché visto come un progetto ambizioso; al contempo, però, c’era anche molto scetticismo a riguardo, e in molti credevano che non avrebbe raggiunto i suoi obiettivi e che sarebbe fallito. La società che si occupa della sua realizzazione ha appena diffuso qualche informazione interessante a tal riguardo: sembra che gli utenti che hanno scaricato RockMelt passino più di sei ore al giorno in media sul browser, che condividano contenuti ogni due o tre giorni e che chattino 3 volte al giorno direttamente tramite il browser.

Fonte: VentureBeat • Notizie su: