QR code per la pagina originale

GameStop vende su Facebook

GameStop sbarca su Facebook e apre un marketplace chiamato ShopStore. Direttamente dal social network si potranno prenotare e acquistare giochi e console.

,

GameStop continua ad espandersi ed ha appena lanciato un negozio digitale su Facebook, denominato ShopStore. Si tratta della prima catena di distribuzione legata ai videogiochi che utilizza il popolare social network di Mark Zuckerberg per le proprie operazioni commerciali, e attraverso tale servizio permetterà alla clientela di prenotare i titoli e le console desiderate direttamente dalle pagine della piattaforma sociale in blu, e di organizzarne gli acquisti. Il materiale potrà essere ritirato direttamente in uno dei punti vendita sparsi per il mondo oppure ricevuto via posta.

Si tratta dunque di un canale appositamente dedicato agli acquisti che si avvarrà della tecnologia di McAfee e di Adgregate, che consente ai rivenditori di creare un marketplace su Facebook e metterlo a disposizione dell’utenza, che ad oggi conta a livello mondiale più di 600 milioni di iscritti. ShopStore imita il sito ufficiale di GameStop in tutto e per tutto: gli utenti possono dare uno sguardo ai vari prodotti che si possono comprare, guardare i video per farsene un’idea, leggere le recensioni ed eventualmente prenotarli qualora non fossero già in commercio. Inoltre, consente a coloro che hanno sottoscritto il programma PowerUp Rewards di ottenere punti e riscattarli per acquistare prodotti a prezzo scontato.

GameStop è entusiasta della novità appena presentata: «Il social commerce su Facebook completa in modo naturale le attività del nostro negozio digitale e della nostra rete», ha affermato il vice presidente della divisione e-commerce di GameStop, Kelly Mulroney: «Milioni di clienti già ci seguono su Facebook, e la tecnologia ShopFans di Adgregate ci permetterà di offrire loro nuovi canali per effettuare gli acquisti». GameStop ha attualmente più di 6.600 punti vendita, ha chiuso un 2010 record e entro il 2014 crede che il mercato della distribuzione digitale che sta per adottare possa portare introiti pari a 1.5 miliardi, ovvero circa il 12,5% delle vendite complessive.

La catena ha numerosi piani di espansione per il suo futuro ed entrare su Facebook è un modo ideale di coinvolgere milioni di persone che non possono recarsi in uno dei suoi negozi o che vogliono acquistare comodamente da casa, attraverso una piattaforma utilizzata già di per sé. Facebook inoltre si conferma come un canale di grandi potenzialità per le vendite al dettaglio.

Fonte: VentureBeat • Notizie su: