QR code per la pagina originale

Chrome OS, indizi di tablet nel codice

Fin dal principio Chrome OS ha posto tra i propri obiettivi anche l'approdo sui tablet. I tempi potrebbero ora essere maturi.

,

Alcuni indizi disseminati nel codice di Chrome OS gettano nuova luce sui progetti Google relativi al proprio sistema operativo. In particolare l’obiettivo di portare Chrome OS sui tablet sarebbe stato trasformato in una priorità ed i tempi potrebbero essere pertanto relativamente brevi. Come il tutto possa avvenire non è al momento dato sapersi, ma l’ipotesi di un Chrome OS sui tablet è qualcosa di concreto e di plausibile.

Chrome OS è oggi più un prototipo che non una realtà. Al momento il sistema è stato sviluppato per l’unico prodotto compatibile, quel Cr-48 offerto agli sviluppatori volontari che hanno voluto mettere per primi le mani sulla nuova idea degli ingegneri di Mountain View. E sebbene in futuro il gruppo non abbia fatto mistero di una possibile fusione tra il progetto Android ed il progetto Chrome OS, al momento le cose rimangono separate ed indipendenti tanto da poter finire, con percorsi e tempistiche divergenti, sui medesimi tablet.

Gli indizi nel codice fanno riferimento per la prima volta ad un fantomatico “CrOS Touch“, prevedono una tastiera virtuale e volgono verso un’organizzazione dell’interfaccia tale per cui le icone tengono spazio maggiore per consentire un’interazione “touch” facilitata.

Quando e se Android e Chrome OS andranno a convergere non è oggi cosa chiara, tuttavia un primo concept teorico di tablet con il sistema operativo c’è. Il filmato è stato diffuso nel mese di febbraio dalla stessa Google e sembra configurare più l’idea di una scrivania di lavoro che non la semplice superficie interattiva alla base dei tablet odierni.

Chrome OS, insomma, sembra guardare oltre Android. La convergenza può aspettare.

Fonte: CNet • Notizie su: