QR code per la pagina originale

Kno si rilancia grazie a Intel

Intel ha investito 30 milioni di dollari in Kno facendo propri i progetti per la soluzione software pensata per l'educational.

,

Il progetto Kno sembrava essersi arenato. Dopo aver distribuito i primi tablet, infatti, gli ordinativi sono stati sospesi ed il gruppo ha fatto sapere di volersi orientare esclusivamente sullo sviluppo software. Quello che sembrava un passo indietro, però, potrebbe invece diventare un passo avanti. Ed il coinvolgimento di Intel nel progetto potrebbe diventare una inattesa garanzia.

Intel avrebbe investito su Kno ben 30 milioni di dollari: poco per il gruppo, forse, ma molto per una piccola start-up che sta cercando di proporre la propria rivoluzionaria idea al mercato. Kno ha infatti sviluppato hardware e software di un tablet pensato specificatamente per il comparto educativo, mettendo la formazione al centro e pensando ad una ergonomia tale da poter sostituire de facto i libri cartacei con una nuova soluzione digitale. Kno si era proposto in duplice versione: da uno schermo solo (prezzo da 599 dollari) o da due schermi affiancati (899 dollari). Il progetto si è però spento pochi giorni dopo l’inizio delle distribuzioni, per poi riprender vita nelle ultime ore con un improvviso colpo di coda.

Intel avrebbe versato l’ingente somma nelle casse di Kno facendo però proprie le soluzioni hardware del gruppo. Intel non avrebbe intenzione di produrre da sé il tablet, ma vorrebbe condividere i progetti con i partner OEM per giungere ad uno sviluppo collegiale della soluzione. Per Intel è infatti questo un mercato di enorme potenziale: se i chip Intel divenissero la base su cui costruire le soluzioni educational del futuro prossimo, per il gruppo vi sarebbe una nuova sacca di domanda da nutrire e le cifre potrebbero essere in questa direzione di enorme impatto. Un potenziale del genere, insomma, val ben 30 milioni di dollari di investimento.

Kno avrà a disposizione il denaro per continuare a sviluppare software e contenuti, mentre al contempo Intel lavorerà con i propri partner per giungere ad una soluzione hardware praticabile. I tasselli sembrano andare al loro posto quando ormai tutto sembrava perduto: Kno s’ha da fare.

Fonte: Venture Beat • Via: All Things Digital • Notizie su: