QR code per la pagina originale

DirecTV, il Video on Demand danneggerà i cinema

,

Per cercare di contrastare la pirateria, DirecTV ha sottoscritto un accordo con Fox, Universal, Sony e Warner Bros. per creare un servizio di Video on Demand (VoD) con il quale offrire in streaming i nuovi film in uscita. I registi e i proprietari delle sale cinematografiche statunitensi sono però sul piede di guerra perché, secondo loro, trasmettere sulla TV film in prima visione, dopo solo 60 giorni dall’uscita, porterebbe alla chiusura dei cinema.

In un’intervista al New York Times, il celebre regista James Cameron ha dichiarato in merito alla questione:

Non penso sia saggio erodere la propria attività principale. Il problema non è che il video on demand si accavalli all’uscita in sala, visto che la maggior parte dei film dopo un mese non è più nei cinema. Però molti spettatori potrebbero evitare l’esperienza della sala sapendo che il film sarà disponibile a casa in breve tempo.

I primi titoli in arrivo sul servizio di DirecTV sono: Just Go with It con Adam Sandler, Cedar Rapids con Sigourney Weaver e Unknown con Liam Neeson. La visione dei film sarà consentita per 48 ore, a fronte di un esborso economico pari a 5,99 dollari.

Secondo una recente ricerca, il pubblico americano non sembra esser disposto a pagare di più per vedere un film sulla TV di casa, considerato anche che basterà attendere qualche giorno per trovare in vendita lo stesso film in formato DVD o Blu-ray. Nonostante ciò, importanti circuiti come Amc Entertainment e Cinemark, che gestiscono quasi la metà delle sale negli USA, hanno già dichiarato che non trasmetteranno i trailer dei film inclusi nell’offerta VoD.

Notizie su: