QR code per la pagina originale

Google NFC in altre 4 città degli Stati Uniti

,

Google continua ad investire nella tecnologia NFC che molto presto diventerà il principale mezzo pubblicitario utilizzato dall’azienda nel mondo “reale”.

Dopo il test iniziale nella città di Portland, Google ha esteso il programma di check-in NFC nelle città di Las Vegas, Madison, Charlotte e Austin, distribuendo gli stickers “Recommended by Google” in diverse zone per pubblicizzare i locali commerciali che aderiscono all’iniziativa.

Gli adesivi, prodotti da Smartag, hanno una dimensione di 80×50 mm e aiuteranno i proprietari delle aziende nella promozione dei loro servizi, grazie alle recensioni pubblicate sul web dagli utenti. I consumatori, dopo aver installato l’applicazione Google Places, possono utilizzare i loro smartphone con chip NFC per “leggere” gli stickers e trovare online tutte le informazioni relative alle aziende locali.

In poco tempo, la tecnologia NFC sostituirà gli attuali QR Code e sarà utilizzata anche per il mobile payment, che trasformerà gli smartphone in portafogli virtuali. Basterà infatti avvicinare il terminale al lettore installato nei negozi per effettuare un pagamento senza contanti o carta di credito.

Sono ancora pochi i prodotti compatibili (Nexus S, Nokia C7 e Samsung Galaxy S II, per citare i più noti), ma si prevede un aumento del loro numero in poco tempo. Anche l’iPhone 5 dovrebbe integrare un chip NFC.

Notizie su: