QR code per la pagina originale

Freaks! La webserie tutta italiana

È girata dagli youtubers più famosi della Rete e ha un pubblico di social networkers: Freaks! si candida ad essere il "Boris" del 2.0.

,

Chiamate gli youtuber italiani più acclamati della Rete a scrivere e interpretare un serial a metà tra Misfits e Heroes, fatelo produrre da esperti di marketing dei nuovi media e aspettate. “Freaks!” non ha dovuto neppure aspettare molto: dopo la prima puntata è già una serie di culto.

Grazie alla combinazione di sito ufficiale, pagina Facebook, account Twitter e canale YouTube, la prima ambiziosa webserie italiana ha toccato all’esordio duecentomila visite in pochi giorni e c’è già molta attesa per la seconda puntata il prossimo 22 aprile.

La trama ruota attorno a cinque ragazzi, Giulia, Marco, Andrea, Viola e Silvio, catapultati non si capisce bene come in un realtà fatta di superpoteri e misteri, a partire da quello originario: 4 mesi di blackout, temporale e di memoria, dopo il quale la città, Roma, e tutta la loro vita, sono cambiate.

La serie è diretta da Matteo Bruno (cioè Canesecco) e Claudio di Biagio (per tutti, Nonapritequestotubo), due notissimi videomakers, ed è scritta da quest’ultimo insieme a Guglielmo Scilla (alias Willwoosh, un’altra star del Web italiano). Produce la Show Reel di Luca Leoni e Luciano Massa.

Giovani creativi della generazione Web che sta cambiando il concetto di serialità e intrattenimento, candidandosi a fare sui social network quello che “Boris” ha fatto per la tivù satellitare.

Notizie su: