QR code per la pagina originale

Gingerbread per Galaxy S e bootloader sbloccato per Galaxy S II

,

Il Samsung Galaxy S, uno degli smartphone Android più venduti nel 2010, potrà finalmente beneficiare delle novità introdotte con Android 2.3.3 Gingerbread. Per effettuare l’aggiornamento sarà necessario scaricare il software Kies, disponibile sul sito ufficiale di Samsung, che si occuperà di mantenere il terminale sempre aggiornato con l’ultimo software disponibile. Ricordiamo che il Galaxy S, inizialmente disponibile con Android 2.2 Froyo, è stato uno dei telefonini di maggiore successo degli ultimi anni, grazie al suo schermo Super AMOLED da 4″ ed al suo potente processore da 1GHz recentemente superato solo dalle ultime soluzioni dual-core.

Per quanto riguarda, invece, il Galaxy S II, il nuovo nato nella casa sud coreana, Samsung smentisce le voci che parlavano di un bootloader bloccato, spianando la strada al modding ed alle ROM cucinate. Un passo indietro anche per quanto riguarda l’utilizzo della partizione RFS, che a quanto pare verrà abbandonata in favore della più rodata EXT4.

Di seguito le dichiarazioni:

Samsung non vuole utilizzare nè ora nè in futuro un bootloader bloccato sui dispositivi Android a meno che Google non lo richieda espressamente! Il filesystem è di tipo EXT4 quindi non ci saranno più incovenienti dovuti a lag, ecc…