QR code per la pagina originale

eBay acquista Where.com

eBay acquista Where, società che offre applicazioni mobile per gli acquisti offline. Il colosso dell'e-shopping continua dunque la propria rivoluzione.

,

eBay continua a fare shopping e mette nel proprio paniere un nuovo, utile, strumento con il quale mira ad espandere il proprio mercato. A divenire proprietà del colosso dell’e-commerce è Where.com, servizio con oltre 4 milioni di utenti attivi che permette di ricevere suggerimenti sui negozi più vicini, soprattutto in contesti mobile.

L’accordo, non ancora di pubblico dominio, sarà concluso entro il secondo trimestre del 2011 per una cifra che le prime stime quantificano in 135 milioni di dollari. Dopo aver conquistato il mondo degli acquisti in Rete, dunque, eBay vuole aumentare il proprio raggio d’azione, dedicandosi anche agli acquisti nei negozi fisici: Where segue in ordine cronologico l’acquisto di Milo, celebre portale statunitense che permetteva di conoscere la disponibilità dei prodotti nei negozi del Paese a stelle e strisce.

Where, invece, risulta essere maggiormente orientato all’universo mobile, grazie ad applicazioni per dispositivi Android, iOS e BlackBerry con le quali è possibile ottenere un elenco di negozi, ristoranti ed altri locali vicini alla propria posizione e ricevere una serie di suggerimenti sulla base dei pareri altrui e delle proprie abitudini. Un ulteriore servizio offerto da Where permette agli advertiser di far comparire sui terminali degli utenti determinate pubblicità solo a coloro i quali si trovino in prossimità di uno specifico negozio: una funzionalità, questa, apprezzata ed utilizzata quotidianamente da oltre 120.000 negozianti statunitensi.

Anuj Nayar, portavoce di PayPal (cui Where farà da ora riferimento), etichetta il nuovo acquisto di eBay come l’ennesimo tassello di un mosaico in cui la società non rappresenta più il polo principale nel mondo dell’e-shoppping, ma vuole portare la propria esperienza anche nel mondo offline, mantenendo però un forte collegamento con la Rete. Per il momento, Where continuerà ad operare in maniera indipendente, mentre il team di eBay lavorerà a soluzioni utili per integrare i servizi offerti con i propri: PayPal, ad esempio, si candida ad entrare dalla porta principale nell’applicazione mobile Where, divenendo così un utile canale di pagamento per tutti gli utenti.

Fonte: Bloomberg • Via: TechCrunch • Notizie su: