QR code per la pagina originale

Microsoft ha brevettato le app per gli acquisti online?

,

L’Ufficio Marchi e Brevetti degli Stati Uniti (USPTO) ha approvato recentemente un brevetto depositato da Microsoft nel 2004 che, in pratica, copre ogni tipo di applicazioni sviluppata per svolgere un compito specifico.

Il brevetto descrive le modalità per effettuare un acquisto attraverso un portale, collegato alla Rete, che conserva una lista di venditori e tutte le informazioni necessarie per completare la procedura di acquisto.

Il linguaggio utilizzato per la descrizione del brevetto è molto tecnico, ma sembra comunque riguardare tutte le applicazioni che consentono gli acquisti su Internet senza utilizzare un browser completo.

Ecco un estratto del brevetto:

Il portale può includere un browser dedicato ad un particolare compito, come l’acquisto di un libro elettronico. Per esempio, per realizzare la specifica funzione, il browser potrebbe solo consentire l’accesso a siti progettati da un soggetto autorizzato. I contenuti disponibili possono essere controllati da un unico soggetto autorizzato, come l’editore del portale o dal distributore.

In altre parole, il brevetto copre tutte le applicazioni per l’acquisto di eBook, per la lettura di magazine e quotidiani, per l’accesso agli store digitali e per lo streaming audio e video.

Negli ultimi 7 anni però altre aziende hanno avuto la stessa idea, ma non hanno rubato nulla a Microsoft. Per questo motivo, l’USPTO non avrebbe dovuto concedere il brevetto.

Notizie su: