QR code per la pagina originale

Chrome 11 introduce il riconoscimento vocale

,

Google ha iniziato la distribuzione di Chrome 11, che, oltre a vedere la correzione di diversi bug, si fa da subito notare per la presenza di una gradita novità resa possibile dalle potenzialità di HTML 5.

La release appena resa disponibile da Google è la build 11.0.696.57 e, sfruttando la tecnologia “Speech input through HTML”, introduce per la prima volta sul popolare browser la funzione di riconoscimento vocale, che consente di effettuare la traduzione di intere frasi orali direttamente sul servizio “Google Traduttore”.

Per attivare la funzionalità è necessario che Chrome 11 rilevi ovviamente la presenza di un microfono collegato, a quel punto, il browser fa apparire un’icona in basso nella schermata che notifica la possibilità di inserire del testo tramite la voce e senza necessità di digitarlo sulla tastiera. Il testo pronunciato viene quindi riconosciuto da Chrome, che provvede a “girarlo” al servizio di traduzione online di Google, il quale restituirà il testo tradotto nella lingua desiderata.

Al momento la funzione riconosce esclusivamente il testo inglese, ma essendo ancora agli inizi è facile prevedere che più avanti verranno inserite anche altre lingue, in modo da ampliarne le potenzialità.

Contestualmente a questa interessante aggiunta, Chrome 11 apporta sui PC del pubblico anche dei miglioramenti meno appariscenti ma sicuramente degni di nota. Infatti, sono state corrette 27 vulnerabilità, di cui 18 classificate come livello alto, 6 di livello medio e 3 di livello basso.

I bug sono stati scoperti da alcuni ricercatori, i cosiddetti “bug hunter” (cacciatori di bug) che fanno parte del programma “Chromium Security Rewards“. A costoro Google ha elargito in totale la somma di 16.500 dollari come ricompensa per il prezioso contributo offerto.

Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni