QR code per la pagina originale

Jumpin, Telecom Italia si fa il suo Groupon

Jumpin è il nuovo portale di social shopping nato da una collaborazione tra Digital Magics e Matrix, società del Gruppo Telecom Italia.

,

Jumpin è l’ennesimo anti-Groupon nato in queste settimane per tentare di sfidare il colosso USA che per primo ha saputo giungere alle masse grazie alle proprie offerte di social shopping. La peculiarità di Jumpin è però nel fatto di essere un progetto completamente italiano dietro al quale, peraltro, si cela anche un investimento Telecom Italia.

Il funzionamento è esattamente quello già noto su servizi quali Groupon, LivingSocial e simili: un sistema di sconti e di offerte multiple, con tanto di importante presenza sui social network, presso cui gli utenti possono aderire sulla base di offerte a tempo che consentono soprattutto alla piccola impresa di raccogliere nuovi utenti grazie a questo particolare tipo di promozione e di vendita online. Il settore, che in Italia sta raccogliendo fin dall’esordio un grande successo, si appresta così ad accogliere un nuovo nome pronto a fare a spallate con gli altri competitor. In questo caso il progetto si presenta come una «startup del gruppo Digital Magics, la più grande iniziativa italiana nel settore dei gruppi di acquisto online frutto della partnership con Matrix, società del Gruppo Telecom Italia».

Nel giorno della presentazione e dell’inaugurazione ufficiale del progetto, Jumpin illustra così le caratteristiche con cui tenterà di differenziarsi dai competitor già ampiamente diffusisi anche nel nostro paese:

Jumpin è un progetto che si distingue nel panorama digitale del Paese per le sue inedite caratteristiche: per la matrice completamente italiana; per la possente rete commerciale che lo rende unico, garantendo maggiore copertura geografica e ampiezza merceologica; per un’innovativa gestione delle scontistiche – unica fra i siti di social shopping – che affianca alle offerte tradizionali a sconto fisso quelle a sconto variabile in funzione dei partecipanti, esaltando così le caratteristiche sociali. A ciò si aggiungono funzionalità uniche come la mappa delle offerte, i profili dei partecipanti e, a breve, i sistemi di gestione dei crediti per i coupon non redenti.

Ristorazione, benessere, abbigliamento, corsi di formazione, spettacoli e quant’altro: 500 mila potenziali esercenti da coinvolgere, 3000 offerte già raccolte nei primi 100 giorni di attività, 13000 offerte da raccogliere entro la fine dell’anno: il supporto di 500 agenti sul territorio (il team si avvale della collaborazione con iopubblicità) tenterà di portare immediatamente linfa al progetto, al quale è garantita una partenza lanciata grazie alla collaborazione con il portale Virgilio.

Commenta Massimo Martini, partner del Lab Digital Magics e CEO di Jumpin (già general manager e managing director di Yahoo Italia e Kelkoo Italia): «Gli aspetti innovativi di Jumpin saranno un elemento portante del nostro posizionamento. Abbiamo voluto offrire ai nostri clienti offerte più interessanti, più ampie e meglio distribuite a livello locale. Soprattutto ci sta a cuore la qualità del servizio e la tutela degli utenti che saranno con Jumpin certamente più garantiti dalla presenza sul territorio di una forza commerciale professionale e consolidata come quella di iopubblicità».

Notizie su: