QR code per la pagina originale

Siti gratis per le PMI: “La mia impresa online”

"La mia impresa online" è il nuovo progetto con cui Paginegialle, Google, Register e Poste Italiane tentano di portare online oltre 3 milioni di PMI.

,

«Il web è diventato uno strumento fondamentale per qualsiasi attività commerciale. Paginegialle.it, Google, Register e Poste Italiane hanno unito le forze per creare lamiaimpresaonline.it, un progetto che ti consente di creare il sito in modo semplice, gratuito e senza avere conoscenze tecniche»: con queste parole il nuovo servizio “La mia impresa online” si presenta alle aziende italiane con una offerta gratuita di sicuro interesse per tutti quei gruppi ancora al di fuori della Rete:

  • Gratis il sito web per la tua azienda
  • Gratis la pubblicità su Google
  • Gratis e-commerce e spedizioni
  • Gratis formazione e assistenza

L’offerta punta soprattutto alla piccola e media impresa, quella che rappresenta il tessuto economico del nostro paese e che spesso è fuori dalla Rete a causa di oggettive difficoltà di gestione ed investimento di progetti per il Web. Secondo i numeri forniti dalla joint venture Paginegialle.it, Google, Register e Poste Italiane, in Italia ci sarebbero ben 4.5 milioni di aziende, 4 milioni dei quali al di sotto dei 10 dipendenti. Tra queste ultime, appena il 20% sono online, il che significa che oltre 3 milioni di aziende potrebbero avere vantaggio ed interesse a tentare la via del Web. Soprattutto se il tutto è concesso in offerta gratuita per assaggiarne le potenzialità prima di ipotizzare eventualmente un vero e proprio investimento.

I motivi che dovrebbero spingere le PMI italiane a credere in questo progetto sono testimoniati dallo studio Fattore Internet, commissionato da Google a The Boston Consulting Group:

le piccole e medie imprese attive su Internet fatturano di più, assumono di più, esportano di più e sono più produttive di quelle che su internet non sono presenti o hanno solo un sito vetrina. In particolare, le imprese attive hanno avuto nel 2010 un incremento del fatturato dell’1,2% rispetto a un calo del 4,5% registrato dalle imprese offline e un + 15% di vendite all’estero rispetto al +4% di quelle offline; il 34% delle piccole e medie imprese attive online ha registrato un aumento del personale, mentre il 65% ha dichiarato di aver ottenuto vantaggi in termini di produttività grazie ad Internet.

Dopo un anno di prova gratuita le imprese hanno la possibilità di rinnovare il servizio a costi prestabiliti:

Per chi invece dovesse decidere di proseguire nell’utilizzo dei servizi, il costo del dominio, del servizio di hosting e della piattaforma per la gestione del sito e del servizio di statistiche real time sarà inferiore a 25€ al mese per 12 mesi, mentre per l’e-commerce il costo sarà di 67,5€ a trimestre. L’investimento in pubblicità AdWords non prevede importi minimi o massimi, ma è completamente modulabile sulle esigenze dell’investitore. Per chi fosse interessato a continuare l’attività di promozione una volta terminato il credito del coupon, non sarà necessario fare nulla se non prolungare la pianificazione. Per chi volesse continuare ad utilizzare i servizi di Poste Italiane potrà continuare a spedire a partire da 5.6 5€ ad invio (sono previsti sconti per quantità crescenti)

La mia impresa online

Lamiaimpresaonline.it - modulo di adesione

Nel comunicato diramato risulta chiaro l’apporto che Paginegialle.it, Google, Register e Poste Italiane hanno singolarmente apportato al progetto complessivo:

  • Pagine Gialle: andare online
    «Registrazione del dominio, hosting e piattaforma per la realizzazione del sito con spazio web fino a 10 GB, interfaccia di gestione dei contenuti, 10 caselle e-mail, sistema di statistiche real time e pannello di controllo gratuiti per 12 mesi, offerti da Seat PG con PagineGialle.it»;
  • Google: promuoversi online
    «Coupon AdWords del valore di 100 Euro per promuovere il proprio business attraverso pubblicità sul motore di ricerca Google. Il coupon AdWords è valido fino ad esaurimento del credito, senza limiti temporali»;
  • Register.it: vendere online
    «Piattaforma di e-commerce gratuita per 3 mesi, offerta da Register.it»;
  • Poste Italiane: spedire e incassare
    «Cinque spedizioni gratuite (fino a 3 Kg) per le prime 500 imprese che attiveranno la piattaforma di e-commerce, offerte da Poste Italiane».

Occorre ricordare come nella giornata di ieri AssoProvider avesse già messo le mani avanti preannunciando quanto Google avrebbe annunciato oggi. Secondo l’associazione il progetto è negativo sotto molti punti di vista: perché danneggia le web-agency; perché non premia la qualità e la peculiarità delle singole anime aziendali; perché porta un intero comparto sotto il controllo di pochi grandi gruppi; perché altrove (nel Regno Unito) un servizio del tutto omologo si è rivelato fallimentare.

Commenta e partecipa alle discussioni
  • 05/05/2011 alle 10:30 #151775
    Giacomo Dotta
    Giacomo Dotta
    Amministratore

    “La mia impresa online” è il nuovo progetto con cui Paginegialle, Google, Register e Poste Italiane tentano di portare online oltre 3 milioni di PMI.

    Leggi la notizia: Siti gratis per le PMI: “La mia impresa online”

    05/05/2011 alle 10:52 #221431

    Blood
    Participant

    dominio + sito + mail + 100€ di adwords…
    Perchè bufala, Fabio?

    05/05/2011 alle 11:35 #221432

    Non più registrato
    Participant

    Guarda che i 50/75/100€ di buono adwords li trovi ovunque :)
    Registri un sito su un hosting shared americano, e te li danno! Vedi GoDaddy, Bluehost, ecc ecc ecc…

    Per il dominio e l’hosting… Capirai, gli host italiani te li danno con 20€ all’anno! Non è difficile farli saltare fuori dal bilancio di un’impresa!

    E il sito è standard: è come se ti installassero Joomla (chiaramente non sarà Joomla, ma sempre un CMS) e via!

    05/05/2011 alle 13:41 #221433

    Htrghdddg
    Membro

    buffoni, come sempre l’italia è il paese dei balocchi e delle prese nel c…o!

    06/05/2011 alle 07:30 #221434

    Non più registrato
    Participant

    E il seo ? :D

  • Ci sono altri 4 commenti. Leggili nelle Discussioni di Webnews.