QR code per la pagina originale

Microsoft ha acquisito Skype: è ufficiale (update)

Microsoft ha acquisito Skype per 8,5 miliardi di dollari: nasce così la Microsoft Skype Division per sviluppare il futuro della comunicazione real-time.

,

Microsoft ha diramato il comunicato ufficiale con cui si confermano i rumor iniziati nella giornata di ieri e proseguiti con i primi dettagli della mattinata: per 8.5 miliardi di dollari la proprietà di Skype passa dalle mani del gruppo di Redmond. L’operazione sarebbe già stata approvata da entrambi i board of directors.

Il comunicato spiega che Skype diventerà nei fatti una divisione del gruppo Microsoft ed il CEO Tony Bates rimarrà al comando delle operazioni rispondendo direttamente dell’operato a Steve Ballmer. La Microsoft Skype Division avrà la responsabilità di collaborare con tutti i team del gruppo interessati a portare avanti un discorso di comunicazione in real-time, il che andrà pertanto a permeare la quasi totalità degli asset di Redmond.

Il comunicato ufficiale non scende nei dettagli operativi, ma è chiara la volontà di portare Skype pressoché ovunque: dalla Xbox a Kinect, da Outlook a Windows, da Messenger a Hotmail, Lync e Outlook. Dal mondo consumer a quello business, l’intero ecosistema Microsoft rimarrà coinvolto da quello che è un terremoto mai sperimentato prima dal gruppo: quella di Skype è la più onerosa acquisizione mai conclusa nella storia del gruppo dalla fondazione di Bill Gates (l’offerta a Yahoo era di altra magnitudo, ma non è andata a buon fine).

Tony Bates sottolinea come l’operazione produrrà una forte accelerazione negli sforzi di espansione del prodotto, i cui numeri ufficiali diramati indicano una community da 170 milioni di utenti e 207 miliardi di minuti di conversazione registrati nell’anno 2010. Ballmer offre da parte sua un plauso per l’operazione descrivendo Skype come uno strumento «fenomenale» con cui costruire il futuro delle comunicazioni real-time con famiglia, amici, clienti e colleghi.

L’acquisizione è soggetta alla necessaria autorizzazione da parte delle autorità, ma Microsoft conta di chiudere l’operazione entro la fine dell’anno. Nel frattempo le parti potranno iniziare a collaborare: l’integrazione richiederà uno sforzo importante perché Skype sta per sedere direttamente nel cuore di Microsoft, al centro dei progetti futuri e nel DNA stesso dei servizi di comunicazione del gruppo.

Update: disponibili le immagini della conferenza stampa e le slide utilizzate da Steve Ballmer e Tony Bates durante la presentazione.

Fonte: Microsoft • Notizie su: