QR code per la pagina originale

Anno 2012: SSD per tutti, 1 dollaro a gigabyte

ocz-vertex-3-pro

,

Secondo un’indagine di Gartner, la definitiva consacrazione delle unità a stato solido avverrà nel corso del 2012. Analizzando l’andamento dei prezzi, nella seconda metà del prossimo anno, i produttori inizieranno ad offrire SSD ad un costo di 1 dollaro per gigabyte.

È questa infatti la soglia “psicologica” che porterà all’adozione di massa da parte dei consumatori, aiutata anche dalla diffusione di numerosi modelli di tablet.

Attualmente si trovano SSD nei notebook di fascia alta, come il MacBook Air di Apple, e nei prodotti destinati alla clientela aziendale. L’avanzamento tecnologico, abbinato alla crescita della domanda, consentirà di ridurre il costo delle memorie flash NAND fino al 30% entro la fine del 2011, mentre per il 2012 Gartner prevede un taglio più consistente, fino al 36%.

Inizierà dunque una catena di eventi che porterà le unità a stato solido a competere con i tradizionali dischi magnetici. Ad un aumento delle capacità corrisponderà una aumento delle richieste, a cui seguirà un incremento delle unità prodotte e finalmente una riduzione dei prezzi fino ad 1 dollaro per gigabyte, una cifra che convincerà gli utenti ad abbandonare definitivamente i lenti hard disk meccanici.

Notizie su: