QR code per la pagina originale

Bing, accordo con Baidu per la ricerca in Cina

Nelle prossime settimane è atteso un importante annuncio riguardante un accordo tra Baidu e Microsoft per una partnership con Bing in Cina.

,

La rincorsa di Microsoft a Google nel campo dei motori di ricerca potrebbe presto essere arricchita da un nuovo elemento in favore di Redmond: secondo alcune fonti provenienti dalla Cina, infatti, il gruppo fondato da Bill Gates potrebbe presto annunciare un accordo con Baidu, numero uno delle ricerche sul territorio cinese.

L’intenzione di Microsoft sarebbe dunque quella di metter piede nella nazione più popolata al mondo, coprendo così una vasta percentuale dell’utenza globale, sfruttando la debolezza di “Big G” in tale regione: Google risulta infatti abbondantemente distanziato da Baidu nelle classifiche relative al territorio cinese, soprattutto in seguito alle censure poste dal Governo della Cina nei confronti dei risultati proposti dal motore di ricerca di Mountain View.

Con il 77% del totale delle ricerche effettuate in Cina, Baidu rappresenta di fatto la principale soluzione adottata dai cittadini cinesi per le ricerche in Rete. Un eventuale accordo con Microsoft permetterebbe alla società di Redmond di affiancarsi a Baidu e di proporre i propri prodotti da una posizione assolutamente favorevole. Al momento non sono noti i dettagli dell’eventuale collaborazione il cui annuncio ufficiale, secondo quanto anticipato da un rappresentante Baidu, potrebbe giungere nel corso delle prossime settimane.

Stando alle prime indiscrezioni, l’accordo permetterebbe a Baidu di occuparsi dell’advertising sulla versione cinese di Bing, mentre Microsoft fornirebbe i risultati in lingua inglese nelle SERP del motore di ricerca asiatico. Una collaborazione, questa, che confermerebbe le intenzioni del gruppo di Redmond di instaurare collaborazioni con i principali nomi del settore informatico ed elettronico, accompagnate da acquisizioni quale quella di Skype con il quale riempire di nuovo carburante il motore della società per affrontare al meglio la rincorsa nei confronti dei principali competitor.

Fonte: Business Insider • Notizie su: