QR code per la pagina originale

Arriva Fable III per PC. Cosa cambia?

Con sette mesi di ritardo, la creatura di Molyneux arriva finalmente su PC.

,

Fable III porta a sua completa maturazione gli aspetti maggiormente caratteristici della saga tenendo onore alle tante promesse fatte, soprattutto per quanto riguarda il livello di interazione che vede coinvolti il protagonista e gli abitanti di Albion.

D’altronde, sin dalle origini, la controversa saga di Fable ha spaccato a metà il giudizio di critica e videogiocatori: considerata da molti troppo semplice e superficiale per essere un RPG e da altri apprezzato proprio per l’approccio “user friendly”, la creatura di Molyneux è difficilmente catalogabile poiché fonde, in maniera unica, gioco di ruolo, free roaming, azione e favola.

Come abbiamo già potuto vedere nella sua versione Xbox 360, qui recensita, in Fable III tutto ciò è stato riproposto sotto una nuova veste stilistica, che enfatizza, attraverso largo utilizzo di simboli, il percorso dell’eroe verso l’incoronazione e la crescita delle sue abilità, e introduce alcune importanti migliorie, con combattimenti più dinamici e spettacolari, una trama più incalzante e un’ambientazione maggiormente curata e viva.

Sotto questo punto di vista, la versione PC di Fable III, giunta con ben sette mesi di ritardo rispetto a quella per console, cambia poco o quasi: offre la piena compatibilità con il sistema video Nvidia 3D Vision, una grafica superiore e un nuovo livello di difficoltà denominato Sfida.

Andando con ordine, per quanto riguarda l’aspetto grafico, è bene precisare che, se vorrete godere appieno delle delizie visive confezionate dai ragazzi del team Lionhead Studios, dovrete giocare a Fable III con un computer performante, soprattutto a causa di una pessima ottimizzazione del motore grafico che penalizza i PC datati.

Rispetto alla versione Xbox 360, si nota, inoltre, una maggiore pulizia generale, una definizione di modelli poligonali e ambienti più soddisfacente e una gestione di effetti particellari e luci migliorata.

La novità davvero rilevante di Fable III per PC è però rappresentata, almeno in teoria, dal nuovo livello di difficoltà, Sfida, il cui inserimento è giustificato dal tipo di utenza che contraddistingue il PC gaming, notoriamente più hardcore rispetto a panorama delle console. Tuttavia, alla prova dei fatti, tale modalità si limita semplicemente a togliere la rigenerazione della salute mantenendo però inalterata la forza dei nemici, che quindi ancora al tappeto con grande facilità. Per questo motivo proprio i giocatori più esperti, a cui si rivolge Sfida, potrebbero rimanere delusi.

Per il resto, Fable III per PC non cambia la sostanza del prodotto né le nostre impressioni, confermandosi come un’opera d’arte del settore videoludico, ma proprio per questo di non facile comprensione.

Notizie su: