QR code per la pagina originale

iPhone 5: le dieci chiavi per il successo

,

Non è ancora chiaro se l’iPhone 5 farà il suo debutto nei negozi nel corso del 2011, ma qualunque sia la data di commercializzazione stabilita da Apple per il suo smartphone di prossima generazione, di certo il dispositivo dovrà portare con sé una serie di migliorie sufficienti per sbaragliare una concorrenza sempre più numerosa e agguerrita.

Per capire quali saranno le nuove caratteristiche che l’azienda di Cupertino potrebbe introdurre nel successore dell’iPhone 4, è possibile fare riferimento a un articolo comparso sulle pagine di eWeek, ovviamente in attesa di saperne di più da fonti ufficiali, forse già in occasione del WWDC 2011.

  • Display edge-to-edge: si parla già da tempo della possibilità che il nuovo iPhone 5 disponga di un display più ampio, che si estende da un lato all’altro della superficie frontale, come dimostrano le ultime immagini trafugate in Rete;
  • Diagonale dello schermo: sempre restando nello stesso ambito, lo schermo dell’iPhone attualmente in commercio è da 3,5 pollici, ma alcuni illustri concorrenti basati su sistemi operativi differenti arrivano fino a 4,3 pollici di diagonale. Apple potrebbe dunque tenerne conto nella progettazione del nuovo telefono;
  • Connettività 4G: l’integrazione del modulo 4G per la connessione alla Rete garantirebbe la possibilità di offrire agli utenti una navigazione più agile e tempi di caricamento ridotti, come già accade con alcuni smartphone appena giunti sul mercato;
  • Antenna ridisegnata: dopo l’antennagate, Apple non può sbagliare una seconda volta, pena un’irreversibile perdita di fiducia anche da parte degli utenti più affezionati al brand;
  • Fotocamere: la risoluzione delle fotocamere integrate può essere migliorata, sia per ottenere risultati di qualità più alta negli scatti e nei video registrati, che per rendere in modo più convincente le videochiamate FaceTime;
  • Mondo business: Apple potrebbe insidiare il primato di RIM per quanto riguarda gli smartphone in ambito professionale, integrando un numero maggiore di funzionalità e applicazioni dedicate appositamente al settore business;
  • Memoria interna: attualmente l’iPhone 4 dispone di una memoria interna da 32 GB nel modello più capiente, ma con la sempre più diffusa abitudine di fruire dei contenuti multimediali, potrebbero sorgere nuove esigenze in termini di storage. 64 GB sarebbe già un bel passo in avanti;
  • Near Field communication: si è parlato molto anche della possibilità di vedere un modulo NFC nel prossimo iPhone. Un’ipotesi più volte smentita e poi di nuovo ripresa in considerazione, che darebbe comunque al prodotto un innegabile valore aggiuntivo;
  • GSM-CDMA: per quanto riguarda gli Stati Uniti, Apple ha nei mesi scorsi lanciato l’iPhone 4 distribuito da Verizon, interrompendo così l’esclusiva di AT&T. In futuro, anziché commercializzare due modelli differenti, potrebbe spedire nei negozi un’unica versione, lasciando agli utenti la decisione di quale operatore scegliere;
  • Data di lancio: i vertici di Cupertino potrebbero anche optare di non commercializzare l’iPhone 5 nel 2011, ma considerato il ritmo di evoluzione degli smartphone moderni la mossa rischia di rivelarsi controproducente. Un lancio nel 2012 significherebbe per Apple la necessità di confrontarsi con dispositivi dalle caratteristiche molto più avanzate rispetto a quelli oggi presenti sul mercato, e allora tutte le migliorie elencate poc’anzi potrebbero dimostrarsi non sufficienti ad assicurare al prossimo melafonino il successo sperato.

Notizie su: ,