QR code per la pagina originale

Chrome 13, la barra degli URL diventa opzionale

,

Google sembra voler offrire a Chrome un design minimalista e renderlo più leggero e compatto possibile. In via sperimentale, sta riducendo sempre più l’interfaccia del browser come per renderlo una cornice, e nelle ultime build Canary di Chrome 13 ha reso opzionale la barra degli URL.

Chrome 13 sarà rilasciato nei prossimi mesi, ma sembra già piuttosto chiara qual’è l’idea di Google per la prossima versione del suo browser: qualcosa di leggero ed esteticamente pulito. Infatti, se la barra degli indirizzi viene nascosta, si lasciano alla vista dell’utente pochi elementi come il tasto del menu, quelli per andare avanti e indietro nelle pagine e l’intestazione delle schede.

Gli URL si scriveranno quando si cliccherà su una scheda, e appariranno al contempo anche il tasto per fare il refresh della pagina Web e quella stellina che serve per aggiungere il sito tra i preferiti. Tuttavia, è già subito nata qualche perplessità.

Questa funzione può porre rischi legati alle pratiche di phishing, perché non rende visibile il dominio o lo status SSL di un sito agli occhi dell’utente.

Secondo i siti Conceivablytech e ArsTechnica, l’introduzione di una barra degli indirizzi nascosta può infatti potenzialmente comportare qualche rischio per la sicurezza dei navigatori.

Notizie su: