QR code per la pagina originale

Netflix sarà in Italia entro la fine del 2011

Netflix sta assumendo esperti bilingue per supportare il lancio in Europa, anche in Italia, probabilmente già entro la fine del 2011.

,

Netflix, il gruppo che sta rivoluzionando il modo di distribuire contenuti cinematografici sfruttando la Rete, arriverà in Italia presumibilmente entro la fine del 2011. Gli indizi che portano a tale ipotesi sono nelle assunzioni che il gruppo sta compiendo, con un team in fase di espansione per mirare un nuovo obiettivo: il mercato europeo.

Netflix è stato lanciato negli Stati Uniti ed oggi è attivo anche in Canada. Nato come servizio di noleggio DVD via posta tradizionale, il gruppo ha in seguito esteso la propria attività alla distribuzione online, cavalcando così il vuoto che Blockbuster ha lasciato progressivamente sulla strada del suo declino fino al fallimento. L’esordio in Canada sembra essere andato nel migliore dei modi ed entro fine anno il gruppo conta di trovare anche nel paese nordamericano la profittabilità cercata. A questo punto i confini possono essere estesi ulteriormente e già le prime assunzioni indicherebbero come l’Europa sia il prossimo campo di battaglia scelto.

Secondo quanto emerge dagli annunci pubblicati sul sito Netflix, il gruppo starebbe cercando responsabili bilingue in grado di parlare fluentemente Francese, Tedesco, Hindi, Giapponese, Coreano, Portoghese, Spagnolo ed Italiano. L’indizio sembra chiaro, dunque: anche in Italia Netflix potrebbe portare il proprio servizio ed i propri contenuti, aggiungendo così un nuovo grande nome alle opportunità raggiungibili online.

Annuncio di lavoro sul sito Netflix

Annuncio di lavoro sul sito Netflix

Netflix consente di visualizzare contenuti di grande prestigio previo abbonamento mensile a basso costo. I contenuti sono disponibili in streaming e vi si può avere accesso sia tramite Web che tramite client quali ad esempio la Xbox 360.

Al momento non sono disponibili datazioni precise, ma entro la seconda metà dell’anno v’è da attendersi qualche annuncio relativo all’esordio tricolore del servizio. A quel punto l’esigenza di banda larga si farà ancor più impellente: oggi Netflix produce negli USA più traffico che non BitTorrent e l’impatto con il mercato europeo non potrà che essere di simile magnitudo.

Fonte: Engadget • Via: Business Insider • Immagine: George Glez • Notizie su: , ,