QR code per la pagina originale

Internet Explorer 9 non ha problemi di memoria

Un bug nei moderni browser provoca un eccessivo consumo di memoria: si salva solo Internet Explorer.

,

Con un post pubblicato sul Chromium issue tracker, uno sviluppatore ha evidenziato un problema di una certa gravità che affligge non solo il browser di Google, ma anche Safari di Apple e Firefox di Mozilla. Il bug individuato provoca un forte aumento del consumo di memoria quando viene caricata da un server un’immagine con un particolare attributo. L’unico browser immune dal problema è Internet Explorer.

È noto il fatto che Microsoft sia riuscita ad ottenere un consistente passo avanti con la recente versione 9 del proprio browser, ma l’azienda di Redmond, almeno in questo caso, può vantare la completa estraneità al problema con l’intera gamma dei propri browser: anche Internet Explorer 7 e 8, infatti, non soffrono del problema registrato dai browser rivali.

Per riprodurre il problema è stata creata una pagina apposita, attualmente non raggiungibile per l’elevato numero di accessi. Il “memory leak” si verifica quando il browser richiede un’immagine con l’attributo “Cache-Control: no-store“. Dal nome è chiaro che il browser dovrebbe caricare l’immagine e subito dopo liberare la memoria allocata. Invece la memoria non viene mai liberata e l’immagine di test da 22 KB arriva ad occupare fino ad 1 MB, circa 500 volte la sua dimensione originale.

Altri sviluppatori hanno segnalato che il bug si manifesta anche su Linux. Il problema non ha avuto finora un riscontro più ampio, perché sono ancora pochi i siti web nei quali viene sfruttato l’attributo in oggetto per le immagini. Il team Chrome, così come in Mozilla ed Apple, ha preso coscienza del problema e vi porrà probabilmente rimedio entro breve.

Fonte: Google Chromium • Via: The Next Web • Immagine: ImagineCup • Notizie su: