QR code per la pagina originale

Windows Phone 7.1: tutte le novità di Mango

,

Durante l’evento di presentazione della nuova versione del sistema operativo, la parola più utilizzata è stata “integrazione” per indicare l’obiettivo che Microsoft intende raggiungere con Windows Phone 7.1 (Mango). L’utente deve avere a disposizione numerose funzionalità, ma senza complicare l’esperienza d’uso dello smartphone.

Mango quindi è stato sviluppato considerando la singola persona al centro del sistema e ciò è stato ottenuto aggiornando proprio il People Hub e integrando tutti servizi all’interno del sistema operativo per evitare l’installazione di applicazioni esterne.

Il People Hub visualizza tutti gli aggiornamenti dei propri contatti, i messaggi di Twitter, le immagini caricate su Facebook e tutte le operazioni compiute sui social network, di cui viene mostrata la storia dei profili. Le notifiche corrispondenti sono inoltre inviate in modalità push e visualizzate nei “live tile” sulla home.

Mango organizza le informazioni in base alla persona o al gruppo con cui si desidera interagire, non all’applicazione da utilizzare. È possibile effettuare il passaggio tra testo, chat Facebook e Windows Live Messenger all’interno della stessa conversazione. I contatti possono essere riuniti in gruppi personalizzati per visualizzare gli aggiornamenti di stato più recenti e inviare rapidamente una email o un messaggio a tutti i componenti del gruppo, direttamente dalla schermata di avvio. Oltre ai noti social network, sono stati integrati il Calendario, che ora mostra anche gli eventi di Facebook, e un nuovo software di riconoscimento facciale che permette di effettuare il tagging delle foto.

Interessante la funzione che consente di leggere e scrivere un messaggio attraverso il riconoscimento vocale. Se, ad esempio, l’utente riceve un messaggio mentre ascolta la musica, il telefono lo legge per lui e, se decide di rispondere, basta parlare nel microfono e il sistema operativo converte la voce in un messaggio di testo.

Migliorato anche l’hub Office, con l’integrazione di SkyDrive, e l’hub Xbox Live con l’utilizzo di avatar e la possibilità di uscire dal gioco senza perdere i progressi raggiunti. Come anticipato, è stato aggiunto il multitasking per le applicazioni, consentendo la loro esecuzione in background, e la possibilità di ricevere informazioni in tempo reale dalle applicazioni senza necessità di aprirle.

Molte novità per il motore di ricerca Bing. Grazie alla ricerca locale, inserendo ad esempio il nome di un film verrà mostrato non solo una Quick Card con tutte le informazioni, ma anche gli orari dei cinema più vicini all’utente. Local Scout invece fornisce risultati di ricerca dettagliati a livello locale e consigli su ristoranti, negozi e attività presenti nelle vicinanze. Visual Search permette di trovare tutte le informazioni su un oggetto, ad esempio, un libro o un album musicale, semplicemente inquadrandolo con la fotocamera, senza effettuare la scansione di QR Code o codici a barre.

Per mostrare infine il supporto per l’accelerazione hardware di Internet Explorer 9, durante l’evento è stato effettuato il test “Speed Reading”, confrontando il terminale Windows con BlackBerry Torch, iPhone 4 e Samsung Droid Charge. Il risultato ha visto prevalere nettamente lo smartphone Mango con 30 fps, mentre l’iPhone 4 non ha visualizzato nulla, il Torch ha ottenuto 5 fps, il Samsung 10 fps.

Windows Phone 7.1 sarà disponibile a partire dall’autunno sui primi cellulari Nokia, oltre che sui nuovi terminali LG, HTC e Samsung. A questi produttori si aggiungeranno anche ZTE, Fujitsu e Acer.

Notizie su: