QR code per la pagina originale

iPad 3 con i display AMOLED di Samsung?

,

Il rapporto tra Apple e Samsung è stato in questi ultimi mesi messo a dura prova da dispute legali riguardanti la presunta violazione di brevetti e la replica non autorizzata del design di alcuni device portatili. Le due aziende hanno però ormai da anni stretto una fitta collaborazione per la fornitura di componenti installate nei prodotti di Cupertino e, nonostante il recente battibecco, la partnership potrebbe proseguire anche per i display dell’iPad 3.

Non si conosce ancora alcun dettaglio tecnico del tablet Apple di terza generazione, ma una delle migliorie apportate rispetto all’iPad 2 da poco in commercio potrebbe riguardare proprio la tipologia di schermo. Tim Cook, attuale CEO della società, si sarebbe infatti recato la scorsa settimana in Corea del Sud, con l’obiettivo di incontrare alcuni rappresentanti dei vertici Samsung al fine di gettare le basi per un nuovo accordo, finalizzato alla realizzazione dei display AMOLED da impiegare nel prossimo iPad.

Apple guarda con interesse alla tecnologia AMOLED di Samsung per una versione aggiornata dell’iPad 2, da molti identificata come iPad 3, che potrebbe essere commercializzata intorno alla fine dell’anno.

Questa la dichiarazione rilasciata ieri, da una fonte rimasta anonima, sulle pagine del The Korea Herald. L’obiettivo sarebbe dunque assicurare al nuovo iPad la dotazione di un pannello dalla resa migliore e capace di funzionare con un quantitativo di energia inferiore rispetto all’attuale schermo LCD. Per questo, Apple avrebbe già offerto a Samsung garanzie economiche per la fornitura.

Il rumor è stato smentito nelle ore scorse da un rappresentante dell’azienda sudcoreana attraverso il sito OLED Info, ma l’ipotesi non sembra del tutto da escludere. Già in occasione delle indiscrezioni circolate prima della presentazione dell’iPad 2 se ne parlò, ma successivamente tutto si risolse in un nulla di fatto. I tempi per l’integrazione di un nuovo schermo sul tablet di Cupertino potrebbero però ora essere maturi.

Notizie su: ,