QR code per la pagina originale

Paolo Nespoli e l’eredità del suo viaggio

Paolo Nespoli ha terminato il suo viaggio sulla Stazione Spaziale, viaggio condiviso con tutto il mondo grazie a Twitter e Flickr.

,

Ha viaggiato per mesi attorno al pianeta terra gravitando a bordo della Stazione Spaziale, ma tutto sommato è come se non si fosse mai allontanato: grazie alla Rete, infatti, Paolo Nespoli è stato collegato con i propri amici e con il pubblico che lo ha seguito durante questa avventura e la sua esperienza lascerà giocoforza un segno.

Lascerà un segno il suo modo di interagire con Twitter: messaggi in doppia lingua, aggiornamenti ripetuti, emozioni che vengono dall’alto: l’account @astro_paolo è rimasto fermo all’ultimo aggiornamento datato 23 maggio nel quale Nespoli ha testimoniato la sua ultima emozione da astronauta e la sua prima ambizione per il ritorno a terra: «In partenza dalla stazione. Aspetto con ansia di riaprire i miei sensi al pianeta terra! Nessuno ha voglia di pizza?».

La comunicazione ha permeato tutta la spedizione e la videoconferenza in diretta ha coinvolto nella missione Magisstra autorità religiose, scuole, utenti, autorità politiche e tutti quanti hanno semplicemente cliccato “segui” sull’account di Nespoli.

Paolo Nespoli lascia sulla ISS lo stemma della missione Magisstra

Paolo Nespoli lascia sulla ISS lo stemma della missione Magisstra (immagine: Magisstra).

Agli aggiornamenti su Twitter si aggiungono le testimonianze su Flickr, ove “Astro Paolo” ha caricato continuamente fotografie della Terra vista dallo spazio, peraltro con emozionanti dettagli continui sul territorio italiano. L’intera collezione è oggi disponibile sull’account Magisstra.

Il viaggio di Paolo Nespoli ha avuto finalità scientifiche, ma si è rivelato un enorme successo soprattutto a livello comunicativo. Mai come in questo caso una vasta community è stata coinvolta direttamente in un viaggio a bordo della Stazione Spaziale e mai come in questo caso la Rete si è fatta testimone dell’evento con tanta completezza.

Immagine: Magisstra • Notizie su: