QR code per la pagina originale

Microsoft può impedire l’acquisizione di Nvidia?

,

Secondo alcune indiscrezioni, Microsoft avrebbe stipulato un accordo con NVIDIA per impedire ad aziende concorrenti di acquisire quote azionarie del produttore hardware.

In pratica, Microsoft può intervenire in una eventuale trattativa, se l’offerta supera il 30% delle azioni di NVIDIA. Lo scopo evidente è il blocco di possibili concorrenti, ma questi rumor potrebbero anche nascondere patti tra le due aziende per la realizzazione di tablet.

NVIDIA, infatti, produce componenti che potrebbero aiutare Microsoft a realizzare i suoi dispositivi con Windows 8, basati sui chip Tegra utilizzati ampiamente nei tablet Android e da altri produttori hardware come Samsung o Motorola.

Il patto sarebbe la conseguenza di un contratto stipulato circa 10 anni fa, quando Microsoft decise di integrare una GPU NVIDIA nella sua console Xbox. Nonostante l’azienda di Redmond abbia scelto nel 2003 il chip grafico di ATI, l’accordo tra le due aziende sembrerebbe ancora in vigore.

Microsoft quindi avrebbe il controllo della produzione dei componenti hardware necessari alla realizzazione dei tablet con Windows 8. Senza l’accordo su una eventuale acquisizione di NVIDIA da parte di aziende concorrenti, i piani per il mercato mobile verrebbero certamente ritardati. Inoltre, secondo alcune voci, anche Apple sarebbe interessata ad acquisire NVIDIA, per cui è nell’interesse di Microsoft cercare di contrastare le mosse degli avversari per entrare nel mercato emergente dei tablet.

Notizie su: