QR code per la pagina originale

YouTube sbarca su CuboVision

Google e Telecom Italia hanno siglato un accordo che porterà YouTube ed i suoi contenuti agli utenti in possesso di CuboVision

,

Stretta di mano tra Google e Telecom Italia nel nome del reciproco vantaggio: grazie all’accordo siglato in queste ore, infatti, YouTube sbarca su CuboVision offrendo così ai clienti Telecom la possibilità di godere dei contenuti in alta definizione disponibili sulla repository online.

Il mutuo interesse è chiaro ed è importante anche in prospettiva. YouTube, infatti, trova un nuovo canale su cui veicolare i propri filmati, andando così oltre il solo concept della Google Tv che di per sé difficilmente saprà imporre YouTube come nuova alternativa per il video-on-demand. CuboVision, al tempo stesso, conquista uno dei principali fornitori di contenuto esistenti, trovando così nuovo valore da offrire alla propria utenza. Ma non solo.

Gli screzi passati tra Google e Telecom Italia (il primo visto spesso come parassita di traffico ed il secondo come fornitore di banda passivamente assoggettato al business dei grandi gruppi del Web) si sciolgono nel nuovo accordo, trovando così un punto di collaborazione da cui partire per creare un mercato in grado di soddisfare entrambe le parti. In Francia Google sarebbe in trattativa con France Telecom per trovare nuovi interessi comuni, in Italia invece si va già un passo oltre .

Questa modalità di fruizione di YouTube su Cubovision è il frutto di una serie di studi da parte della piattaforma di video sharing per ottimizzare la propria interfaccia favorendo una visione continuativa dei video e agevolando così lo spettatore televisivo, uniti alle capacità di elaborazione tecniche e grafiche adottate dal dispositivo TV broadband di Telecom Italia

Un carosello da scorrere con il telecomando, la scelta dei filmati e la possibilità di usufruirne tramite hardware Telecom Italia, connessione a banda larga e repository online messa a disposizione da Google. Il tutto con una sola limitazione: sarà possibile accedere soltanto ai contenuti i cui proprietari abbiano abilitato la fruizione anche su piattaforme diverse dal solo pc.

Spiega Stefano Maruzzi, Country Director Google Italia, nel proprio commento all’avvenuta partnership:

Con una crescita del 35% dei video caricati anno su anno e un incremento del  145% di visualizzazioni, l’Italia conferma un atteggiamento maturo e propositivo all’utilizzo dei video online, attraverso YouTube. Ci auguriamo che attraverso Cubovision e grazie a questa collaborazione con Telecom Italia un numero ancora maggiore di persone possa godere dei contenuti disponibili sulla nostra piattaforma di video sharing

Il tutto nel giorno stesso in cui YouTube annuncia interessanti novità per la fruizione di contenuti HD. Il futuro del sito è in questo ambito: contenuti ad alta definizione su canali professionistici in grado di offrire esperienze di intrattenimento ad alto valore e per questo monetizzabili o con l’advertising, o tramite accessi a pagamento. CuboVision potrebbe farsi strumento per tutto ciò ed a quel punto un nuovo modello di business avrà preso forma. Ma il puzzle è complesso e sono ancora molti i tasselli a cui trovare collocazione.