QR code per la pagina originale

Doodle dedicato a Les Paul e calo della produttività

,

Tra i tanti Doodle dedicati dal motore di ricerca di Mountain View alle più svariate ricorrenze, quello pubblicato la scorsa settimana per celebrare Les Paul è senza alcun dubbio uno dei più originali. Il logo di Google si è trasformato in una vera e propria chitarra virtuale, con la quale eseguire semplici arrangiamenti o suonare liberamente strimpellando le corde.

Il successo riscontrato è stato tale da spingere bigG a rendere disponibile il Doodle in una pagina permanente (come successo in passato con quello dedicato a Pacman) e a far perdere alle aziende ben 268 milioni di dollari.

Il nesso tra la trovata di Google e il calo della produttività è spiegato nel dettaglio da ExtremeTech, che sostiene come l’attenzione dei dipendenti di tutto il globo sia stata attirata dal logo interattivo tanto da far spendere in media 26 secondi più del normale sulla pagina principale del motore di ricerca.

Moltiplicando questo lasso di tempo per i 740 milioni di visitatori giornalieri si ottiene la cifra di 10,7 milioni di ore lavorative totali passate suonando accordi e scale. Ancora un’operazione matematica, partendo dal presupposto che il costo per le aziende di ogni dipendente sia circa 25 dollari all’ora, ed ecco ottenuta l’incredibile circa di 268 milioni di dollari, pari a circa 185 milioni di euro.

Sempre ExtremeTech ha quantificato in 15.000 dollari l’investimento di Google per la creazione e il funzionamento di questo particolarissimo Doodle, realizzato ricorrendo a codice JavaScript, HTML5, CSS, Flash, Google Font API, goo.gl e App Engine. Infine, va ricordato che i più estrosi possono addirittura cimentarsi nella registrazione di vere e proprie tracce audio per un massimo di 30 secondi, da condividere poi liberamente in Rete.

Notizie su: