QR code per la pagina originale

Quando la truffa arriva per telefono

Microsoft ha scoperto un nuovo tipo di truffa telefonica. Sedicenti esperti di sicurezza informatica sono in realtà ladri di dati personali.

,

Microsoft ha rilasciato i risultati di una ricerca sulle forme emergenti di truffa via internet che colpiscono i mercati anglofoni e costa alle vittime mediamente 875 dollari. Secondo il comunicato stampa, i criminali si spacciano come esperti di sicurezza informatica e contattano le vittime telefonicamente mettendole in guardia sulla precaria sicurezza dei loro computer. Fingendo di rappresentare famose aziende del settore IT (tra cui la stessa Microsoft) e sfruttando gli elenchi telefonici per rivolgersi alle vittima per nome e cognome, gli imbroglioni riescono a ottenere la piena fiducia dei truffati, dai quali ottengono spesso con molta facilità i relativi dati personali.

Per riuscire a scovare questo tipo di truffa, Microsoft ha intervistato un campione di 7.000 utenti che utilizzano il computer e provengono da Regno Unito, Irlanda, Stati Uniti e Canada. La ricerca ha dimostrato che, in tutti e quattro i paesi, il 15% delle persona ha ricevuto almeno una telefonata da parte di questi raggiratori. In Irlanda il dato arriva addirittura al 26%.

Tra quelli che hanno ricevuto la chiamata, il 22% sono stati indotti con l’inganno ad accedere al proprio computer e scaricare un software sviluppato dai criminali nel quale venivano inserite informazioni relative alla carta di credito. Infatti, non è un caso se la maggior parte delle persone truffate, pari al 79%, ha dichiarato di aver subito una perdita finanziaria. Il 17% ha affermato di essersi visto prelevare denaro dai loro conti, il 19% ha riportato password compromesse mentre un altro 17% ha subito un furto d’identità. Più della metà ha dichiarato di aver avuto problemi al computer dopo la chiamata incriminata.

Richard Saunders, Direttore dell’International Public and Analyst Relations di Microsoft, ha dichiarato in merito alla questione:

La sicurezza del software sta migliorando, ma al contempo stiamo assistendo a cyber-criminali sempre più votati a tessere tattiche d’inganno per truffare e derubare le persone. I truffatori hanno dimostrato ancora una volta che la loro capacità di creare nuove truffe si sposa perfettamente con la spietata ricerca del nostro denaro.

Per aiutare gli utenti a sottrarsi alla rete di questi truffatori e riuscire a smascherarli, il comunicato stampa di Microsoft ha stilato alcuni consigli.

  • Diffidare di chiamata indesiderate relative a problemi di sicurezza, anche se dicono di rappresentare società note;
  • Non fornire mai informazioni personali come carta di credito o dati bancari;
  • Non accedere a siti web, installare software o seguire qualsiasi istruzione da parte di qualcuno che chiama di punto in bianco;
  • Prendere informazioni relative al chiamante e passarle alle autorità competenti;
  • Assicurarsi che gli aggiornamenti di sicurezza siano installati correttamente;
  • Utilzzare password complesse e cambiarle regolarmente;
  • Assicurarsi che un firewall sia acceso e che il software antivirus sia installato e aggiornato.

Fonte: Ibtimes • Immagine: Josu Mendicute • Notizie su: