QR code per la pagina originale

Agli europei piace navigare con la pubblicità

Un'indagine di NAVTEQ dimostra che gli utenti accetterebbero di buon grado annunci pubblicitari in cambio di servizi gratuiti.

,

Un’indagine svolta da NAVTEQ su un campione di 1.021 utilizzatori di soluzioni di navigazione su cellulari, navigatori portatili e navigatori fissi, residenti in Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito, ha avuto come scopo quello di rilevare il gradimento dei consumatori nei confronti dei messaggi pubblicitari mobili nel contesto della navigazione. I risultati hanno evidenziato che la maggioranza degli utenti accetterebbe la pubblicità in cambio di servizi gratuiti.

L’azienda ritiene che lo studio sia molto importante per i produttori di navigatori satellitari, per gli sviluppatori di applicazioni di navigazione e per gli inserzionisti. Le informazioni pubblicitarie “contestuali” permetterebbero di realizzare servizi migliori e, contemporaneamente, si avrebbe un incremento della popolarità di un’applicazione. L’indagine ha rivelato in particolare che il 67% degli utenti sarebbe disposto ad accettare messaggi pubblicitari durante la navigazione, in cambio di servizi a valore aggiunto come le informazioni sul traffico in tempo reale, l’avviso di incidenti in zona, il localizzatore di stazioni di servizio e parcheggi e le mappe tridimensionali ed interattive per orientarsi negli interni di grandi edifici e strutture complesse, come quelle disponibili attraverso Destination Maps, l’ultimo prodotto lanciato da NAVTEQ.

È evidente che i consumatori siano propensi a concedere in parte la propria privacy, pur di ottenere funzionalità finora disponibili solo a pagamento. Quasi tutti i servizi di localizzazione, infatti, sfruttano la posizione dell’utente per fornire informazioni più dettagliate e precise, come già avviene in molte applicazioni per smartphone. La forma di messaggio pubblicitario preferita dagli intervistati è rappresentata dai buoni sconto e dai voucher promozionali.

Christopher Rothey, vicepresidente NAVTEQ responsabile delle iniziative pubblicitarie, ha commentato:

L’indagine evidenzia come le informazioni sul traffico in tempo reale e i messaggi pubblicitari basati sulla localizzazione rappresentino una combinazione ottimale. Questa combinazione consente da un lato agli editori di incrementare la popolarità delle loro applicazioni che integrano contenuti preziosi, come NAVTEQ Traffic, e di supportarli con messaggi pubblicitari pertinenti al contesto dell’esperienza di navigazione attraverso il servizio pubblicitario NAVTEQ LocationPoint. Per quanto riguarda gli inserzionisti di mobile advertising, invece, questo si traduce in un maggiore ritorno sull’investimento nel momento in cui i messaggi vengono distribuiti in un contesto di valore elevato e assiduamente utilizzato come le informazioni sul traffico.

I paesi che hanno registrato un livello di accettazione maggiore dei messaggi pubblicitari sono la Spagna (82%) e l’Italia (69%).

Fonte: NAVTEQ • Immagine: NAVTEQ • Notizie su: