QR code per la pagina originale

Internet, l’ICANN da il via alla rivoluzione dei domini

,

Molto presto navigare in internet potrebbe risultare molto differente rispetto a oggi. Da anni oramai siamo abituati a digitare domini che finiscono con suffissi del tipo .com, .it, .net,… Bene, dal prossimo anno nulla sarà così scontato e standardizzato. L’ICANN, cioè l’ente preposto a gestire l’assegnazione degli indirizzi IP e dei nomi a dominio di primo livello, ha approvato l’assegnazione dei nuovi domini legati al proprio nome.

Questo significa che in linea teorica, chiunque potrebbe registrare il proprio nome, tuttavia l’iniziativa è rivolta inizialmente alle grandi aziende e a chi vuole registrare il proprio brand o la propria attività lavorativa online. Questo anche perché i costi non saranno proprio così accessibili a tutti, perché si parla di 185 mila dollari per la registrazione del dominio e di circa 25 mila per il mantenimento annuale. Cifre importanti, alla portata solo delle grandi multinazionali che vogliano difendere e pubblicizzare il proprio brand.

Dal 12 gennaio 2012 sino al 12 aprile 2012 sarà possibile inviare le prime richieste di registrazione che saranno ovviamente vagliate con attenzione e poi approvate. Dal prossimo anno potremo trovarci di fronte a domini del tipo .apple, .fiat, .google o .facebook e navigare su internet non sarà più come prima.

Già proprio il grande popolo della rete potrebbe subire maggiormente i contraccolpi di questa rivoluzione perché questo nuovo modo di concepire la navigazione su Internet potrebbe spaesare non poco, soprattutto all’inizio.

Tuttavia il 2012 è ancora molto lontano e le novità probabilmente saranno metabolizzate un po’ alla volta per tempo.

Notizie su: