QR code per la pagina originale

Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012

Anteprima del secondo capitolo del videogioco tratto dal celebre card game.

,

Con Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012 viene aggiunto un altro tassello alla storia di quello che è diventato un vero e proprio fenomeno di costume. A partire dal 1993, anno della sua creazione, Magic The Gathering ha assunto numeri di assoluto rilievo nel mondo dell’intrattenimento, diffondendosi in 70 Paesi nel mondo, tanto da essere tradotto in nove lingue.

Per Hasbro, Magic The Gathering è un brand forte come Transformers e, dunque, l’intenzione è quella di spingere decisamente sull’acceleratore, trasformandolo in un vero fenomeno videoludico, forte anche del milione di copie vendute per il primo Duels of the Planeswalkers.

Il classico mondo del card game fantasy per antonomasia vede introdotti, in Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012 personaggi con una vera e propria storia, così da creare e sviluppare elementi narrativi da impiegare in un prossimo futuro sui fumetti e in ogni mezzo proprio dell’industria dell’intrattenimento, seguendo la strada dei Transformers: da giocattoli a fenomeno cinematografico.

Lo sviluppatore di Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012 è lo stesso del mitico Carmageddon, che si è spostato sulla piattaforma Magic. Non ci si deve aspettare uno stravolgimento, però: Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012 propone in tutto e per tutto l’esperienza di gioco del predecessore, con nuovi planeswalker da sfidare, nuovi mazzi e nuovi puzzle.

Disponibile da subito per PC, PlayStation e Xbox 360 a un prezzo consigliato di 9,90 euro, l’acquisto di Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012 dà diritto a una carta speciale per ogni piattaforma, così da mantenere una grande sinergia tra il gioco di carte tradizionale e la trasposizione videoludica.

Quel che si avverte una spinta maggiore sull’online e sul multiplayer, che offre tre modalità di gioco: due contro due, cooperativa contro un arci nemico, oppure la più classica uno contro uno. La modalità online partirà quest’estate, su Xbox Live Arcade, PC/Steam e PlayStation Network.

Un video introduttivo di Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012 riassume il passato, introducendo il presente e il futuro della storia che si troverà di fronte il giocatore, con un bella grafica in stile comics. Questo approccio è pensato soprattutto per i neofiti che, insieme a un tutorial che abbiamo trovato molto semplice da usare, potranno conoscere il mondo e le altrimenti complesse regole di Magic The Gathering.

Rispetto al predecessore, in Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012 notiamo subito una differenza sostanziale: quelli che erano i nemici ora diventano potenziali alleati, un aiuto indispensabile per sfidare una minaccia superiore.

Qui sta (insieme all’online e alle modalità multiplayer che affianca la classica campagna single player) la novità più succosa, che entusiasmerà i giocatori più appassionati ed esperti. Parliamo dell’Archienemy, un nemico particolarmente ostico, controllato dall’intelligenza artificiale e affrontabile solamente i modalità cooperativa. La frase d’effetto ascoltata durante il filmato introduttivo, “Raduna i tuoi alleati”, trova nell’Archienemy la sua realizzazione pratica, oltre che nuovo scopo del gioco e della campagna Magic 2012, che si realizzerà anche per il card game tradizionale.

Nella nostra prova in anteprima di Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012 ci siamo dedicati proprio a questa modalità di gioco, con un livello di sfida particolarmente elevato. La meccanica di base è usare il proprio mazzo per mettere le creature in gioco, mentre lo scontro si risolve tradizionalmente secondo le statistiche.

Messaggi pop-up con consigli generici e un contorno verde che evidenzia le carte consigliate aiutano chi è a digiuno del mondo Magic, accorgimenti che un giocatore esperto può tranquillamente ignorare. Inoltre in Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012 è possibile personalizzare gli scontri, così da generare una partita equilibrata e non frustrante per ogni livello d’esperienza.

La sfida è avvincente e, man mano che la campagna prosegue, vengono sbloccate caratteristiche addizionali, con l’esperienza di gioco sempre più complessa: ai livelli più alti, diventano disponibili le circa 15 mila carte introdotte a partire dal 1993!

In ogni caso l’arci nemico avrà sempre alcuni punti di vantaggio, per rendere il la sfida più impegnativa e, al tempo stesso, più stimolante: ha più vite a disposizione, un mazzo con più schemi e più tempo per la scelta delle carte. Può quindi capitare che si debbano sacrificare dei giocatori per vincere, una scelta che perde la sua connotazione negativa diventando indispensabile.

Tra gli elementi migliorati rispetto il primo capitolo, troviamo in Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012 una gestione del mazzo rivisotata, più flessibile, e l’integrazione di un editor “lite” per la modifica dello stesso, così da introdurre anche elementi tattici. Inoltre se a fine campagna un giocatore ha 75 carte, può ricomporlo inserendo le preferite dentro il mazzo da 60 carte.

È anche possibile consultare le statistiche di gioco per capire dove si può migliorare nella propria strategia, utile sia per chi si è appena avvicinato sia per l’utente esperto.

Per quanto riguarda la modalità online, nulla è stato lasciato al caso in Magic The Gathering: Duels of the Planeswalkers 2012: se uno dei tre giocatori multiplayer perde la connessione, entra in gioco l’IA che lo sostituisce temporaneamente fino al ripristino della stessa.

Tuttavia, la vera chicca per i giocatori più fedeli di Magic The Gathering è la preview del set di carte 2012 che uscirà il prossimo 15 luglio: così sarà possibile “allenarsi” per le partite nel mondo reale, a casa con gli amici o nei tornei di vario livello.

Notizie su: