QR code per la pagina originale

iCloud permetterà di acquistare ulteriore spazio online

,

Quando, durante il WWDC 2011, Steve Jobs ha presentato la nuova suite di servizi on the cloud con la Mela, si è registrato un vero e proprio boato di giubilo all’affermazione che 5 GB di storage online saranno offerti gratuitamente ad ogni utente per i backup e i dati personali. Cosa avviene però quando si raggiunge la saturazione lo scopriamo ora, grazie ad una mail che Apple ha inviato nelle score ore ad un utente Mobile Me.

La mail in questione, tradotta per comodità, recita:

“Al momento stai usando 4,2 GB dei 5 GB gratuitamente disponibili con iCloud. Una volta che il tuo spazio iCloud è saturo, il tuo dispositivo iOS cesserà di effettuare backup o salvare nuovi dati su iCloud; inoltre, non potrai più ricevere nuovi messaggi inviati al tuo indirizzo me.com.”

Il problema, si legge, può essere risolto in un unico modo, vale a dire acquistando tagli aggiuntivi dispazio online, cosa che può essere fatta tanto da Mac che da PC Windows, oltre che ovviamente dal dispositivo iOS stesso. Nulla è dato sapere, almeno per il momento, sui costi accessori e sulla grandezza dei tagli, ma c’è pur sempre da considerare che tutta la musica, i video e le app acquistati sullo store non concorrono al raggiungimento della fatidica soglia.

Neppure le canzoni personali (rippate magari da un CD o acquistate attraverso altri servizi online) rientrano in tale limite, fino ad un massimo di ben 25.000 brani, né il rullino fotografico, che infatti viene conservato sui server di Cupertino fino a 30 giorni e un massimo di 1.000 scatti. I 5GB, insomma, servono esclusivamente alle mail, ai documenti, alle informazioni dell’account e ai dati delle app, il che vuol dire che potrebbero risultare sufficienti per un numero incredibile di utenti. E a costo zero, il che non guasta mai.

Notizie su: ,