QR code per la pagina originale

Nokia e le sue strategie future: c’è tanto Symbian

,

Windows Phone 7 rappresenta la soluzione estrema cui Nokia è dovuta ricorrere per risollevare le proprie sorti dopo gli ultimi tempi poco soddisfacenti con Symbian, ma non sarà l’unica piattaforma sulla quale il colosso finlandese concentrerà le proprie attenzioni: è questo quanto è possibile leggere tra le righe a seguito delle dichiarazioni di Stephan Elop, il quale ha illustrato i piani della società per i mesi a venire.

Piani che prevedono subito il lancio di tre nuovi smartphone: i Nokia C2-02, Nokia C2-03 e Nokia C2-06 faranno presto il proprio debutto nei negozi di tutto il mondo, arricchendo l’offerta del gruppo relativamente ai device con i quali gli utenti possono accedere comodamente al Web e navigare tramite l’ausilio di un modulo GPS. Tali dispositivi offriranno poi un’ampia scelta in termini di display e tastiere fisiche.

In ordine prettamente cronologico verrà poi il momento di Symbian Anna: la nuova versione dell’OS mobile recentemente tornato nelle mani della società con sede a Espoo farà il proprio debutto sui modelli Nokia N8, E7, C7 e C6-01, i cui prossimi rifornimenti ai rivenditori conterranno edizioni aggiornati all’ultima versione. Per coloro che già posseggono tali modelli sarà necessario attendere la fine del mese di agosto, quando Nokia renderà disponibile per il download l’update.

L’esercito Symbian si arricchirà poi di nuovi dispositivi durante il prossimo anno, con almeno 10 smartphone pronti a essere lanciati sul mercato nel corso dei mesi. A Symbian si affiancherà poi MeeGo, progetto finora ancora inespresso, che vede nel Nokia N9 uno dei primi smartphone ad adottarlo in qualità di OS predefinito. Enorme importanza sarà concessa anche al framework Qt, che dopo esser stato acquisito da Nokia è divenuto uno standard per le applicazioni Symbian e che continuerà a essere sviluppato dagli ingegneri del gruppo.

Notizie su: