QR code per la pagina originale

Final Cut Pro X, video editing professionale su Mac

,

Mediante la diffusione di un comunicato stampa, Apple ufficializza il rilascio di Final Cut Pro X, ultima versione del software dedicato al video editing professionale, che rispetto alle edizioni precedenti introduce una serie di migliorie. Prima fra tutte la Magnetic Timeline, che consente di gestire in modo immediato ed efficace qualsiasi clip, risistemandola a proprio piacimento senza doversi preoccupare delle modifiche apportate sulla posizione delle altre.

Grazie alle Clip Connections, Final Cut Pro X permette di unire spezzoni filmati a tracce audio o titoli, così da non perdere la sincronizzazione dopo aver agito su un singolo file, oppure unire il tutto all’interno di una Compound Clip, da trattare come fosse un solo elemento. Con Auditions, inoltre, il software consente di confrontare in tempo reale le differenti riprese, in modo da scegliere quella più adatta al montaggio con un colpo d’occhio.

Ancora, il programma è in grado di aggiungere automaticamente delle tag identificative durante il processo di importazione dei contenuti, mediante la nuova funzionalità chiamata Content Auto-Analysis. In questo modo la ricerca all’interno della propria libreria risulterà più agevole, grazie al raggruppamento del materiale per inquadratura o numero delle persone riprese.

Va infine segnalato che Final Cut Pro X è stato ottimizzato per sfruttare al meglio l’architettura 64-bit dell’hardware di Cupertino. Il download è disponibile direttamente sulle pagine del Mac App Store, a fronte di un esborso economico previsto in 239,99 euro, insieme a due strumenti per l’editing audio e la correzione del colore, Motion 5 e Compressor 4, entrambi acquistabili al prezzo di 39,99 euro.

Notizie su: