QR code per la pagina originale

MyGreatFest: il primo convegno sul Jailbreak della storia

,

Nell’esplicito tentativo di affrancare il fenomeno dal jailbreak dalle implicazioni legali che scaturiscono dal conseguente mondo della pirateria, nasce il primo simposio della storia dedicato all’argomento. Si chiama MyGreatFest e avrà luogo a Londra, il prossimo 17 settembre.

A ideare l’evento è stato Craig Fox, un ex-falegname col pallino per l’hacking di iOS, il quale – per via della nefasta congiuntura economica – ha fatto della propria passione una vera e propria occupazione a tempo pieno. La volontà, spiega Fox, è di sensibilizzare l’opinione pubblica su tali tecnologie e allontanare quanto più possibile lo spettro della pirateria:

La pratica del jailbreak non ha nulla a che vedere con la pirateria; riguarda piuttosto la libertà di personalizzare il tuo iDevice nei modi che ti sembrano opportuni.

In questo modo, oltretutto, Fox spera di stabilizzare la community dietro al jailbreak, che a suo giudizio è molto viva ma piuttosto frammentata, e forse persino superficiale. Ci si deve rendere conto, spiega Fox, che

“gli sviluppatori sono persone reali che investono dozzine di ore del proprio tempo per produrre tweak e tool gratuiti di jailbreak”.

All’evento terranno banco personalità di spicco e smanettoni molto noti al pubblico, ovvero pod2g, limneos, Saurik, il papà di Cydia, e perfino Joshua Hill, il noto p0sixninja autore egli stesso di molti tool gratuiti. In quest’ultimo caso, data la scarsità di fondi dell’evento (siamo pur sempre alla sua prima edizione), si è dovuto ricorrere a una raccolta fondi per provvedere al sovvenzionamento del viaggio; la cifra è stata raccolta in tempi record, e ora tutti i guru del jailbreak presenzieranno ufficialmente il MyGreatFest.

L’obiettivo nel medio termine è di crescere e riuscire a organizzare un evento contemporaneo in UK e USA già il prossimo anno, per poi arrivare a 3 nazioni entro il 2016. I biglietti hanno prezzi ragionevo, appena 27£, acquistabili su mygreatfest.net. Potrebbe essere l’occasione per fare una visitina alla City con un gradevole intermezzo da hacker, magari in abbinamento a un bel volo low cost.

Notizie su: ,