QR code per la pagina originale

OnLive allunga la mano a PlayStation 3 e Xbox 360

Ai vertici di OnLive stanno discutendo con Microsoft e Sony per un'eventuale integrazione del servizio su Xbox 360 e PlayStation 3.

,

OnLive è pronta a lavorare con Microsoft e Sony per portare la propria innovativa tecnologia, che permette di videogiocare in streaming, su Xbox 360 e PlayStation 3. La società sta parlando con i vertici dei due gruppi per vedere se è possibile lavorare insieme e pensare a una possibile integrazione con le due console, il tutto tramite il nuovo controller che OnLive ha presentato durante lo scorso E3 di Los Angeles.

Tale controller consente di giocare a videogame complessi su tablet, TV e altri dispositivi non particolarmente avanzati a livello hardware e di conseguenza potrebbe funzionare alla perfezione anche sulle piattaforme prodotte da Sony e Microsoft. Secondo quanto ha spiegato il vice presidente di OnLive, Joe Bentley, l’intenzione della sua società è quella di lavorare con gli altri produttori di console e non quella di bypassarli: la scelta appare sensata, poiché per via della peculiare tecnologia in dotazione e della poca diffusione che ha ancora sul mercato (è attualmente disponibile solo negli USA), potrebbe essere esclusa dall’accesso a giochi di ultima generazione prodotti da terze parti )quelli che attirano la maggior parte dei videogiocatori) e dai relativi contenuti aggiuntivi. Di un eventuale partnership con Microsoft e Sony, ne trarrebbero beneficio tutti e tre, secondo Bentley: OnLive potrebbe diffondersi e divenire popolare e Xbox 360 e PlayStation 3 «sarebbero ancora più grandi».

Oggi, ormai, vi sono sul mercato dispositivi che consentono di giocare in qualunque luogo e, spiega Bentley, «Tutto può essere trasformato in una console senza avere compromessi come i giochi Zynga, ma trasmettendo giochi completi per qualsiasi tipo di giocatore. L’importante è che il tipo di esperienza sia immediato, perché tutti abbiamo sempre meno tempo libero a disposizione. Ciò che ha reso popolare il mobile gaming è nel fatto che si può giocare mentre si aspetta l’autobus. Il limite di questi giochi, però, riguarda il fatto che sono videogiochi a metà, con molti compromessi, perché i sistemi meno capaci non sono in grado di calcolare la grafica complessa». L’integrazione di OnLive con PlayStation 3 e Xbox 360 permetterebbe dunque alla particolare piattaforma per il gaming in streaming di usufruire di un’infrastruttura più potente e di un business non più limitato, anche se tale integrazione potrebbe incontrare molte difficoltà in quei paesi ove la connessione ad Internet non è particolarmente performante.

OnLive debutterà in Europa nel prossimo autunno ed entro la fine dell’anno dovrebbe arrivare anche negli altri territori.